Sepang, Day 3, Ore 15: Lorenzo prima della pioggia

condivisioni
commenti
Sepang, Day 3, Ore 15: Lorenzo prima della pioggia
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
03 feb 2016, 08:06

Le Yamaha dettano il ritmo con Valentino a 0"5, seguono Marquez e Stoner. La pista ora è bagnata

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

La pioggia ha fatto abbastanza da padrona in questa terza ed ultima giornata dei test collettivi della MotoGP a Sepang. Prima ha bagnato l'asfalto del tracciato malese, imponendo un leggero ritardo nell'apertura del lavoro di squadre e piloti, poi è tornata a cadere intorno alle 14:15 locali, congelando di fatto le posizione e rispedendo tutti quanti ai box.

Fino a quando il lavoro è filato via regolarmente, sono state ancora una volta le Yamaha a fare la differenza, con Jorge Lorenzo che ha issato la sua M1 davanti a tutti con un 2'00"016 che al momento comunque gli vale il miglior crono assoluto dell'intera tre giorni.

Alle sue spalle sembra aver fatto un bel passo avanti anche Valentino Rossi, sceso fino a 2'00"556, ma comunque ancora lontano di oltre mezzo secondo rispetto alla M1 gemella del campione del mondo in carica. Il pesarese comunque si può consolare con il mezzo secondo di vantaggio che a sua volta ha sulla Honda di Marc Marquez che occupa la terza posizione.

Ottimo quarto tempo per Casey Stoner, che di giorno in giorno sembra ritrovare sempre più feeling con la MotoGP e con la GP15 che gli è stata messa a disposizione dalla Ducati. L'australiano è stato di poco più veloce rispetto al titolare Andrea Iannone. E parlando di Desmosedici è ancora veloce quella di Hector Barbera, settimo alle spalle della Honda di Cal Crutchlow.

Spazio nella top ten anche per le due Suzuki di Aleix Espargaro e Maverick Vinales, rispettivamente ottava e nona, mentre continuano a faticare un bel po' Dani Pedrosa ed Andrea Dovizioso, che non sono andati oltre alla 13esima ed alla 14esima piazza. Problemi tecnici invece hanno relegato Danilo Petrucci al 21esimo posto, con il solo Eugene Laverty alle sue spalle, tornato in pista dopo che gli accertamenti hanno scongiurato fratture al polso ed alla mano destra dopo l'incidente di lunedì.

Prossimo articolo MotoGP
In casa Ducati vanno avanti le prove comparative

Articolo precedente

In casa Ducati vanno avanti le prove comparative

Prossimo Articolo

Sepang, Day 3: Lorenzo sotto al muro dei 2 minuti

Sepang, Day 3: Lorenzo sotto al muro dei 2 minuti
Carica commenti