Savadori operato con successo dopo l'incidente al Red Bull Ring

Il pilota dell'Aprilia si è infortunato nel pauroso incidente avvenuto ieri nel Gran Premio di Stiria. L'intervento è andato nel migliore dei modi e la speranza ora è che possa tornare in sella alla sua RS-GP il prima possibile.

Savadori operato con successo dopo l'incidente al Red Bull Ring

Il pilota dell'Aprilia in MotoGP, Lorenzo Savadori è stato sottoposto, questo pomeriggio, ad un’operazione chirurgica presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, in seguito all'infortunio rimediato ieri al Red Bull Ring, in un incidente avvenuto nel corso del secondo giro del Gran Premio di Stiria.

L’intervento, necessario a causa di una frattura del malleolo mediale della caviglia destra, è stato eseguito dal Prof. Francesco Pogliacomi e dai Dottori Luca Guardoli ed Emanuele Ciccarone, membri dell’equipe della Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Enrico Vaienti, alla presenza del Dott. Michele Zasa, Direttore Sanitario di Clinica Mobile.

L’intervento è perfettamente riuscito e il pilota inizierà nei prossimi giorni un percorso di riabilitazione, che gli consentirà di poter essere pronto al più presto per la ripresa dell’attività sportiva.

Leggi anche:

La dinamica dell'incidente è stata molto sfortunata per il pilota romagnolo: a centro gruppo Dani Pedrosa è scivolato alla curva 3 e Savadori si è ritrovato la sua KTM in mezzo alla pista senza poter fare nulla per evitarla. L'impatto è stato durissimo, al punto che entrambe le moto sono finite in fiamme, obbligando la direzione gara ad esporre la bandiera rossa.

Lorenzo è stato immediatamente trasportato al Centro Medico del circuito, dove era stato ritenuto idoneo a ritornare in sella per la ripartenza della corsa. Tuttavia, in casa Aprilia hanno preferito optare per la prudenza, impedendogli tornare in sella alla sua RS-GP, visto che manifestava parecchio dolore alla caviglia destra.

Una scelta che si è dimostrata corretta, visto che gli accertamenti a cui è stato sottoposto successivamente hanno evidenziato la frattura per cui è andato sotto ai ferri nella giornata di oggi. Anche se al momento i medici non hanno dato una tempistica precisa per il rientro in pista di Savadori, ieri la Casa di Noale aveva parlato della speranza di riaverlo a disposizione per la gara di Silverstone, prevista per l'ultimo fine settimana di agosto.

Per ora non si è parlato di possibili sostituti, ma questa situazione potrebbe aprire ad un ritorno in MotoGP di Andrea Dovizioso, che da diversi mesi ormai sta vestendo i panni del collaudatore per l'Aprilia. Tuttavia, bisogna ricordare che il regolamento non impone di sostituire un pilota infortunato nella sua prima gara d'assenza, quindi nel GP d'Austria potrebbe essere schierata solamente la RS-GP di Aleix Espargaro.

Lorenzo Savadori, Aprilia Racing Team Gresini

Lorenzo Savadori, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Michelin sta analizzando le gomme che hanno fatto discutere in Stiria

Articolo precedente

Michelin sta analizzando le gomme che hanno fatto discutere in Stiria

Prossimo Articolo

I nuovi freni hanno giocato un brutto scherzo a Rins

I nuovi freni hanno giocato un brutto scherzo a Rins
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

MotoGP
25 ott 2021
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021