Savadori: “L’obiettivo è fare tanti chilometri ed imparare”

Lorenzo Savadori ha debuttato oggi in MotoGP in sella all’Aprilia, concentrando il lavoro sul macinare chilometri ed adattarsi alla classe regina del mondiale. Il pilota italiano è soddisfatto nonostante le condizioni difficili della pista.

Savadori: “L’obiettivo è fare tanti chilometri ed imparare”

La MotoGP si avvia verso il finale di questa stagione decisamente particolare, che proprio in occasione del Gran Premio di Valencia di questo fine settimana vede il debutto di Lorenzo Savadori. Il Campione italiano Superbike ha esordito oggi in sella alla Aprilia in sostituzione di Bradley Smith, firmando il 20esimo tempo sia nella prima sia nella seconda sessione. Il crono però non è stato al centro dell’attenzione del pilota italiano, che si è concentrato sull’adattamento alla classe regina dei prototipi.

La condizioni meteo non lo hanno certamente aiutato, la pista bagnata ha complicato le cose, ma Savadori è comunque molto soddisfatto della propria giornata: “È stato un debutto bagnato, ma bellissimo. Non è stato dei più semplici, viste le condizioni meteo, però ho capito tante cose, dove devo migliorare, sulla gestione del gas, dello scivolamento del posteriore. Non sono cose nuove, perché anche in Superbike si lavora, ma qui ci si lavora in modo un po’ diverso e quindi mi sta aiutando. Poi chiaramente lavoriamo con la squadra per mettermi più a mio agio possibile in sella”.

Leggi anche:

“Non è stata una delle giornate più semplici come debutti – prosegue il pilota Aprilia – ma bisogna saper gestire anche queste condizioni, prima o poi bisognava girare sul bagnato ed andiamo verso un periodo della stagione in cui è possibile trovare l’acqua, quindi ci siamo tolti subito il dente. Sicuramente girare con gli altri piloti mi aiuta tanto ad imparare e crescere, è la prima volta che mi trovo in pista con i piloti ufficiali. Ogni volta che vedo un pilota diverso in curve differenti, cerco di apprendere il più possibile per cercare poi di metterlo in atto. Poi ognuno ha il suo stile di guida, ma cerco di imparare”.

Savadori ha ben chiaro il tipo di lavoro che deve svolgere per poter migliorare e su quali aree concentrarsi per poter fare dei passi in avanti: “Principalmente io ho bisogno di fare un po’ di chilometri lavorando su me stesso e sulle mie sensazioni sulla moto, perché fino ad ora ho fatto solo il lavoro di tester e quindi ho bisogno di lavorare su di me e sulla moto a livello di setup. Al momento il punto dove soffriamo un po’ di più sono le percorrenze ed i centricurva, ma secondo me già per domani i ragazzi hanno in mente delle mosse da fare e ci aspettiamo di fare un piccolo step in questa area”.

Le prime gare saranno di adattamento, dunque Savadori non si è prefissato grandi obiettivi, se non quello di girare il più possibile per poter capire meglio la RS-GP ed imparare: “È difficile fare delle previsioni con questi turni un po’ strani, il mio obiettivo è di arrivare il più avanti possibile, ma al momento non conosco bene tutto quanto per poter spingere al 100%. Siamo consapevoli di questa cosa ed anche del fatto che non conosco benissimo questa pista. Non mi voglio sbilanciare troppo, vediamo turno dopo turno, step by step. Sicuramente l’obiettivo potrebbe essere arrivare davanti a qualcuno, ma quello principale è fare tanti chilometri nelle prime gare”.

condivisioni
commenti
Rossi ancora negativo, domani torna in pista a Valencia!

Articolo precedente

Rossi ancora negativo, domani torna in pista a Valencia!

Prossimo Articolo

Alex Marquez: "Yamaha ha imbrogliato ed i piloti sapevano"

Alex Marquez: "Yamaha ha imbrogliato ed i piloti sapevano"
Carica commenti
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021