Sachsenring, Libere 2: Lorenzo torna martello e precede Petrucci e Iannone. Indietro Valentino

condivisioni
commenti
Sachsenring, Libere 2: Lorenzo torna martello e precede Petrucci e Iannone. Indietro Valentino
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
13 lug 2018, 13:14

Quarta posizione per Dovizioso, molto vicino all'ex compagno di squadra in Ducati e davanti a Marc Marquez (che ha un grande passo). Valentino al momento fuori dai 10 per la Q2. Brutto incidente per Kallio.

Marc Marquez non è riuscito a fare suo nemmeno il secondo turno di prove libere sul tracciato del Sachsenring, sede del Gran Premio di Germania 2018 di MotoGP. A fare la voce grossa è stata infatti la Ducati grazie a un grande giro di Jorge Lorenzo.

Il pilota maiorchino ha sfruttato nella maniera migliore la gomma nuova per abbattere il muro dell'1'21" e fermare il cronometro in 1'20"885. Jorge ha continuato a usare una nuova ergonomia della parte terminale del serbatoio della sua Ducati e sembra essere di suo gradimento.

Quel che è certo è che la Ducati Desmosedici GP 2018 ha fatto un grande passo avanti rispetto all'anno scorso, perché in Top 5 ci sono ben 3 Rosse di Borgo Panigale. La seconda è proprio alle spalle di Lorenzo ed è quella di Danilo Petrucci.

Il pilota ternano in forza al team Pramac ha siglato un ottimo secondo tempo, staccato di 257 millesimi di secondo da Lorenzo. Danilo ha lavorato molto in ottica gara per cercare di consumare meno la gomma posteriore, spesso il suo tallone d'Achille nelle gare precedenti a questa del Sachsenring.

Andrea Iannone si è invece confermato molto competitivo sul giro secco. Dopo aver firmato il miglior tempo nelle Libere 1 di questa mattina, il pilota della Suzuki si è ripetuto e ha firmato il terzo crono del pomeriggio, inserendo la GSX-RR tra le tre Ducati Desmosedici ufficiali.

Andrea sembra faticare di più sul passo, mentre chi non brilla sul giro secco è certamente Andrea Dovizioso, quarto a oltre 4 decimi dal compagno di squadra. "Desmodovi" è rimasto sempre tra i migliori per tutto il turno, lavorando sul forcellone per trovare l'assetto ideale che potesse consentirgli di ottenere un buon passo.

Sul giro secco è stato battuto dal compagno di squadra, ma potrà certamente guardare con fiducia alle sue spalle vedendo che in quinta posizione c'è il naturale favorito per la gara di domenica: Marc Marquez. Il campione del mondo in carica della Honda non ha certo impressionato sul giro secco (fatto con una Hard nuova all'anteriore e una media usata al posteriore), ma il suo passo è stato davvero degno di nota, tanto da rimanere ineguagliato.

La prima Yamaha M1 in classifica è quella ufficiale di Maverick Vinales, sesto e staccato di 35 millesimi di secondo da Marquez. Maverick è stato il miglior pilota Yamaha e l'unico nella Top 10. Il compagno di squadra Valentino Rossi è stato costretto a chiudere 17esimo, superato addirittura da Hafizh Syahrin. Il "Dottore" non è riuscito a replicare quanto di buono fatto sul giro secco questa mattina e domani dovrà forzatamente fare meglio per evitare di prendere parte alla Q1 nelle Qualifiche di domani pomeriggio.

Molto bene Tanaaki Nakagami, bravo a sfruttare l'ultimo giro lanciato per salire addirittura in settima posizione. A conferma del bel passo avanti fatto da Ducati in questa stagione ecco l'ottavo tempo di Jack Miller, il quale ha preceduto la Honda del team LCR affidata a Cal Crutchlow e la Ducati di Alvaro Bautista.

Molto indietro anche Johann Zarco, 18esimo e appena alle spalle di Valentino Rossi. La miglior Aprilia è quella di Aleix Espargaro, 13esimo alle spalle della KTM del fratello Pol.

Da segnalare il brutto incidente occorso a Mika Kallio nelle prime battute delle Libere 2. Il pilota finlandese è uscito alla Curva 8 ad alta velocità e, una volta entrato nella via di fuga, è stato sbalzato dalla sua KTM verso gli airfence. Kallio è stato molto sfortunato, perché una volta "abbracciato" dalle protezioni è stato centrato dalla moto ed è stato letteralmente schiacciato tra la barriera e la sua KTM. Il pilota è stato subito soccorso, ma uscendo in barella era già seduto sulle sue gambe.

Cla # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Speed Trap
1 99 Spain Jorge Lorenzo  Ducati 22 1'20.885     163.387  
2 9 Italy Danilo Petrucci  Ducati 22 1'21.142 0.257 0.257 162.870  
3 29 Italy Andrea Iannone  Suzuki 21 1'21.204 0.319 0.062 162.745  
4 4 Italy Andrea Dovizioso  Ducati 22 1'21.309 0.424 0.105 162.535  
5 93 Spain Marc Márquez Alenta  Honda 27 1'21.349 0.464 0.040 162.455  
6 25 Spain Maverick Viñales  Yamaha 22 1'21.384 0.499 0.035 162.385  
7 30 Japan Takaaki Nakagami  Honda 26 1'21.447 0.562 0.063 162.260  
8 43 Australia Jack Miller  Ducati 23 1'21.497 0.612 0.050 162.160  
9 35 United Kingdom Cal Crutchlow  Honda 23 1'21.540 0.655 0.043 162.075  
10 19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 25 1'21.568 0.683 0.028 162.019  
11 42 Spain Alex Rins  Suzuki 24 1'21.616 0.731 0.048 161.924  
12 44 Spain Pol Espargaro  KTM 21 1'21.680 0.795 0.064 161.797  
13 41 Spain Aleix Espargaro  Aprilia 25 1'21.718 0.833 0.038 161.722  
14 38 United Kingdom Bradley Smith  KTM 23 1'21.743 0.858 0.025 161.672  
15 53 Spain Tito Rabat  Ducati 23 1'21.777 0.892 0.034 161.605  
16 55 Malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 22 1'21.777 0.892 0.000 161.605  
17 46 Italy Valentino Rossi  Yamaha 23 1'21.784 0.899 0.007 161.591  
18 5 France Johann Zarco  Yamaha 23 1'21.787 0.902 0.003 161.585  
19 45 United Kingdom Scott Redding  Aprilia 22 1'22.003 1.118 0.216 161.159  
20 26 Spain Daniel Pedrosa  Honda 25 1'22.305 1.420 0.302 160.568  
21 17 Czech Republic Karel Abraham  Ducati 22 1'22.555 1.670 0.250 160.082  
22 12 Switzerland Thomas Lüthi  Honda 23 1'22.767 1.882 0.212 159.672  
23 36 Mika Kallio  KTM 5 1'23.194 2.309 0.427 158.852  
24 10 Belgium Xavier Simeon  Ducati 19 1'23.437 2.552 0.243 158.390
Prossimo Articolo
Morbidelli K.O. Troppo forte il dolore alla mano infortunata ad Assen. Al suo posto correrà Bradl

Articolo precedente

Morbidelli K.O. Troppo forte il dolore alla mano infortunata ad Assen. Al suo posto correrà Bradl

Prossimo Articolo

Iannone: "Abbiamo problemi con la gomma usata, ma se troviamo un rimedio in gara ci divertiremo"

Iannone: "Abbiamo problemi con la gomma usata, ma se troviamo un rimedio in gara ci divertiremo"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Germania
Sotto-evento Venerdì, prove libere
Location Sachsenring
Autore Giacomo Rauli