Rossi: "Zarco? Sembra chiaro, ma giura di non aver fatto apposta"

Il "Dottore" è stato duro con il francese per l'incidente con Morbidelli, invocando anche una sanzione, nonostante ci sia stato anche un chiarimento.

Rossi: "Zarco? Sembra chiaro, ma giura di non aver fatto apposta"

Con il quinto posto, Valentino Rossi è stato per la prima volta in questa stagione il primo tra i piloti Yamaha, ma il risultato del Red Bull Ring è passato decisamente in secondo piano rispetto al rischio che il "Dottore" ha corso nella carambola che ha coinvolto Johann Zarco e Franco Morbidelli.

Dopo essere entrate in collisione alla staccata della curva 3, le due moto sono diventate dei veri proiettili impazziti e sono rimbalzate in pista, praticamente una pochi centimetri davanti al "Dottore" e l'altra subito dietro. Un brivido che aveva portato il pesarese a puntare il dito verso il ducatista, reo secondo lui di aver frenato volontariamente davanti a Morbidelli, definendolo "matto scatenato".

Poi c'è stato un incontro chiarificatore con il francese della Ducati Avintia, che però non sembra averlo convinto troppo con le sue giustificazioni.

"So che Zarco è stato in direzione gara, ma non si sa cosa succederà. Ho parlato con lui e mi ha giurato che non lo ha fatto apposta. Già questa è una cosa importante, perché queste carambole delle volte capitano per sfortuna, solo perché uno è nel posto sbagliato. A me questa mi sembrava più chiara però" ha detto Valentino.

 

Poi ha spiegato come vede lui la dinamica dell'incidente: "Zarco va a destra per chiudere la porta a Morbidelli e non farlo ripassare in staccata, ma gli va troppo vicino, gli frena in faccia e cambia traiettoria durante la frenata, quindi Franco non ha modo di evitarlo. Lui mi ha detto che non lo ha fatto apposta, che non ci penserebbe neanche a farlo apposta, ma non lo so se gli capiterà qualcosa".

Il pesarese ha raccontato che in un primo momento non aveva realizzato che quelle che arrivavano come proiettili erano due moto, ma che poi la paura è stata davvero tanta.

"Quando siamo arrivati in staccata io e Maverick, ho visto un'ombra, ma ho pensato che fosse l'elicottero, perché a volte capita che passi da una parte all'altra della pista durante la gara. Sinceramente, dal vivo, la moto di Morbidelli non l'ho quasi neanche vista, invece ho visto quella di Zarco ed ho avuto più paura di quella. Poi ha rivedere le immagini invece mi sono reso conto che è stato molto più pericoloso con la moto di Franco".

E qui in un certo senso, senza dirlo in maniera troppo diretta, è tornato ad invocare una punizione per il portacolori dell'Avintia Racing.

Leggi anche:

"Bisogna che i piloti capiscano che queste moto sono dei proiettili, potenzialmente pericolosissimi, soprattutto se in cima c'è una staccata che si fa a 50 km/h e torna indietro. E' una situazione potenzialmente molto pericolosa. Bisogna stare attenti, perché se oggi non si è fatto male nessuno è stato un gran colpo di fortuna per tutti. Però bisognerebbe trattare questa cosa seriamente e non lasciar correre perché non si è fatto male nessuno".

Infine, il 9 volte iridato ha spiegato che non è stato facile tornare subito in sella, soprattutto dopo aver visto le immagini dell'incidente, ma anche alla fine fa parte del mestiere.

"E' stata una domenica difficile, perché era già stato pauroso il botto in Moto2 con Bastianini e Syahrin. Devo dire che partire per la gara mi ha aiutato. Poi quando è successo ho avuto molta paura da subito, ma molto di più quando ho rivisto le immagini. Alla fine siamo dovuti ripartire, quindi è stato un modo per non pensarci. Adesso bisognerà vedere come andrà nei prossimi giorni".

condivisioni
commenti
Morbidelli: "Zarco è un mezzo assassino"

Articolo precedente

Morbidelli: "Zarco è un mezzo assassino"

Prossimo Articolo

Quartararo: "Difficile fare bene quando i freni non vanno!"

Quartararo: "Difficile fare bene quando i freni non vanno!"
Carica commenti
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara Prime

MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere l'emozione del GP di Spagna di MotoGP in questa nostra animazione graficca

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del GP di Spagna, quarta prova del Campionato del Mondo 2021 di MotoGP.

MotoGP
2 mag 2021