Rossi: "Yamaha? Grande potenziale se la MotoGP è la priorità"

Il "Dottore" ha trovato aspetti positivi e meno sulla M1 2020, ma ha ancora una volta sottolineato il cambio di mentalità della Yamaha: "Se la MotoGP è la sua priorità, ha un potenziale enorme"

Rossi: "Yamaha? Grande potenziale se la MotoGP è la priorità"

Il futuro di Valentino Rossi è cominciato oggi. Se è vero che la decisione tra continuare a correre in MotoGP o smettere dipenderà dalle sue prestazioni, anche solo la prima presa di contatto con la Yamaha M1 2020 ha un peso specifico importante.

Oggi a Sepang, infatti, è salito per la prima volta su quella che dovrebbe essere la versione 2020 della moto di Iwata. Il lavoro è stato in parte rallentato dalla pioggia, ma il "Dottore" si è comunque dato fare, chiudendo decimo e trovando punti positivi e negativi del suo nuovo prototipo, come è normale che sia nel primo giorno di test.

"E' stata una giornata abbastanza positiva. Ha piovuto un po', quindi non siamo riusciti a finire il nostro programma. Però abbiamo fatto più di 50 giri, lavorando sulla M1 in versione 2020, una moto abbastanza differente sia a livello di telaio che di motore rispetto a quella dei test precedenti" ha detto Valentino.

"Sotto certi aspetti siamo già competitivi, però sotto altri siamo un po' peggio dell'anno scorso, nel senso che ancora non riusciamo a sfruttare tutto il nostro potenziale. Comunque credo che sia normale, perché è solo il primo giorno di lavoro per tutti" ha aggiunto.

 

Diversi colleghi hanno detto di aver faticato ad adattarsi alla nuova gomma posteriore introdotta dalla Michelin, che richiede uno stile di guida leggermente diverso. Questo problema però non sembra aver colpito il pesarese, che la apprezza.

"La nuova gomma è un passo avanti. Secondo me è meglio, perché c'è più grip, ma è un po' quello che avevamo visto nei test dell'anno scorso. Però sembra che vada bene, perché vanno tutti più forte e infatti i tempi sono già stati molto buoni. Io comunque mi trovo bene, a me piace".

L'altra novità nel box, anche se ormai forse non se ne può più parlare così, è il capo tecnico David Munoz, che ha già mostrato progressi rispetto alle prime due uscite di fine 2019 a Valencia e Jerez.

"Mi trovo bene con David. Ha studiato molto durante l'inverno ed ha provato a capire tante cose. Penso che sia molto preparato e oggi abbiamo lavorato bene. Ovviamente dobbiamo cercare di sfruttare al massimo questi sei giorni di test per arrivare pronti alla prima gara".

Leggi anche:

La cosa abbastanza evidente anche da fuori è che la Yamaha non stia lesinando i suoi sforzi, come dimostrato dalle tre moto presenti sia nel box di Rossi che in quello di Maverick Vinales. Pensiero che sembra condiviso anche dal nove volte iridato.

"Mi sembra che dall'estate scorsa siano cambiate un po' di cose in Yamaha, che ora sta lavorando nella direzione giusta e si sta impegnando. Questo è positivo. E' normale che ci vorrà un po' di tempo, ma io credo che la Yamaha abbia un grande potenziale se il programma MotoGP diventa la sua priorità".

"Diciamo che gli ultimi anni, soprattutto il 2017 ed il 2018, erano stati molto difficili. Adesso sembra che finalmente la MotoGP sia di nuovo importante per la Yamaha. Questo è positivo, ma poi bisogna vedere se effettivamente i risultati saranno migliori" ha concluso.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Casco di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Casco di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/10

Foto di: AGV

condivisioni
commenti
Rins contento: "Oggi abbiamo già potuto scartare 2 carene"
Articolo precedente

Rins contento: "Oggi abbiamo già potuto scartare 2 carene"

Prossimo Articolo

Marquez: "Mi sono sentito peggio di come mi aspettassi"

Marquez: "Mi sono sentito peggio di come mi aspettassi"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021