MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
14 Ore
:
11 Minuti
:
16 Secondi
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
7 giorni
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
70 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
77 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
91 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
105 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
120 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
127 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
140 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
148 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
154 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
169 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
176 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
183 giorni

Rossi: "Yamaha più veloce nelle curve? 3 o 4 anni fa, ora non facciamo tutta sta differenza"

condivisioni
commenti
Rossi: "Yamaha più veloce nelle curve? 3 o 4 anni fa, ora non facciamo tutta sta differenza"
Di:
31 mag 2019, 16:17

Il "Dottore" ha chiuso la prima giornata di prove del Mugello al 18esimo posto ed è rimasto stupito per aver faticato soprattutto nei tratti guidati, che una volta erano il punto di forza della M1. Per domani però spera di trovare una soluzione.

18esimo al Mugello non è certamente un risultato facile da mandare giù per Valentino Rossi, soprattutto quando comunque ci sono altre due Yamaha che occupano il secondo ed il quinto posto nella classifica cumulativa della prima giornata di prove del GP d'Italia.

Il "Dottore" aveva grandi aspettative per questo fine settimana, ma ancora una volta, come troppo spesso gli è capitato in questa stagione, si trova a fare i conti con un weekend che è iniziato in salita, senza riuscire mai a tenere il ritmo dei migliori.

Sappiamo bene che il pesarese non è tipo da arrendersi facilmente, soprattutto di fronte ad un appuntamento importante come questo. Lui stesso però ha ammesso che non sarà facile risalire la china, perché il problema è che oggi la sua Yamaha non è stata veloce sul suo punto forte: i tratti guidati.

 

"Come si reagisce? E' difficile, ma bisogna sicuramente provarci. Mi aspettavo di essere più competitivo, perché l'anno scorso quando eravamo venuti qua avevamo qualche problemino, ma eravamo competitivi" ha detto Valentino.

"Quest'anno invece sono più in difficoltà, ma usiamo la moto in una maniera un po' diversa e in diverse curve vado più piano. Più che altro bisognerà trovare un buon feeling per provare a spingere forte, anche se poi da lì inizierà il difficile, perché vanno tutti molto forte. Noi però adesso siamo lontani, quindi dobbiamo cercare di fare qualcosa per avvicinarci" ha aggiunto.

Quando gli è stato chiesto su cosa si può lavorare secondo lui per cambiare la situazione, ha spiegato: "Si può lavorare tanto sul setting, soprattutto in frenata ed in inserimento di curva, per cercare di avere più feeling con l'anteriore, perché ci sono dei punti in cui perdo tanto e su cui dobbiamo migliorare".

Se lui è in difficoltà, Fabio Quartararo continua a stupire con il secondo tempo. Sicuramente una sbirciatina ai dati del francese la darà, ma il pesarese non crede che possa essere quella la chiave per trovare una svolta.

Leggi anche:

"Non so se guardare i dati di Quartararo sia una cosa che ci può cambiare la vita particolarmente. Anche Maverick era in difficoltà stamattina e fino a metà turno nel pomeriggio, ma poi ha trovato qualcosa ed ha avuto un buonissimo ritmo. Dobbiamo cercare più che altro quello che mi serve a me, perché l'anno scorso ero più veloce in tanti settori guidati, dove invece quest'anno facciamo fatica e dobbiamo capire perché. Dobbiamo lavorare, perché domani mattina sarà molto importante cercare di stare nei dieci".

Infine, è tornato sulle difficoltà incontrate oggi nei tratti guidati, sottolineando che secondo lui la Yamaha non ha più tutto questo margine da questo punto di vista:"Sul discorso di essere più veloce degli altri nelle curve, era così 3 o 4 anni fa. Quando me l'hanno chiesto ieri, l'avevo già detto che ora non è che facciamo più tutta questa differenza. Però dobbiamo cercare, almeno per quanto mi riguarda, di portare al limite massimo la moto e vedere cosa succede".

Scorrimento
Lista

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Petrucci: "Marquez si è nascosto, domenica sarà lui il problema più grande"

Articolo precedente

Petrucci: "Marquez si è nascosto, domenica sarà lui il problema più grande"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli del venerdì al Mugello

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli del venerdì al Mugello
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento FP2
Location Mugello
Piloti Valentino Rossi Acquista adesso
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes