Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"

La sua ultima qualifica in Italia è andata davvero male, quindi domani il "Dottore" prenderà il via dall'ultima casella dello schieramento. Le uniche consolazioni sono il terzo posto del fratello Luca e il ricordo di Marco Simoncelli, ancora vivissimo a 10 anni dalla sua scomparsa.

Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"
Carica lettore audio

Ultimo è stata una parola ricorrente per Valentino Rossi negli ultimi giorni. Ultimo Gran Premio in Italia della sua carriera in MotoGP, ultima volta sua Misano, ultimo casco celebrativo. A questi però oggi se ne è aggiunto uno che il "Dottore" avrebbe evitato volentieri: quello sulla griglia di partenza del Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna.

Le qualifiche di oggi si sono disputate con quelle condizioni che ormai sappiamo essere particolarmente critiche per la Yamaha, quando sulla pista inizia ad asciugarsi dopo la pioggia. E la riprova è che anche il leader iridato Fabio Quartararo non è riuscito a fare meglio del 15° tempo in griglia. E' chiaro però che per l'ultimo grande saluto al pubblico italiano il 9 volte campione del mondo avrebbe sperato in un risultato migliore del 23° posto sullo schieramento.

"Questo sinceramente speravo che non succedesse. Peccato che Savadori stamattina sia caduto e si sia fatto male, altrimenti ce la potevamo giocare con lui (ride). Scherzi a parte, oggi c'erano veramente delle brutte condizioni e non ho mai avuto feeling con la moto e con le gomme", ha detto uno sconsolato Rossi a fine giornata.

"C'era freddo, poi per spingere forte con le slick quando la pista è ancora umida ci vuole molto coraggio e molto cuore. Quindi è andata male e parto molto indietro, ma le previsioni per domani dicono che non dovrebbe piovere. Lo spero vivamente, perché in condizioni di asciutto normale possiamo essere più veloci e provare a recuperare qualche posizione", ha aggiunto.

Leggi anche:

Se non altro, a tirargli su il morale ci ha pensato Luca Marini. Quasi per una congiunzione astrale, proprio nel suo ultimo weekend in Italia, il fratello si è andato a piazzare per la prima volta in prima fila, conquistando un ottimo terzo posto e meritandosi i complimenti di Valentino.

"Sono molto fiero di Luca e molto contento per lui. E' un risultato importante, perché quest'anno ha sofferto, perché da rookie si fa fatica, però non ha mollato ed è sempre stato lì. Però ci voleva una zampata secondo me, perché agli esordienti può capitare di fare casino, ma quelli di talento qualche lampo lo fanno, quindi è stato bravo".

"E' una cosa importante per il suo futuro, anche perché l'anno prossimo avremo dei progetti di alto livello insieme: correrà con una moto buona e lavorerà con tante persone che hanno lavorato con me, quindi sarà messo nella condizione di fare bene. Quindi ci voleva questo exploit e gli faccio i miei complimenti".

E a livello di congiunzioni particolari non poteva mancare quella con il grande amico che non c'è più, Marco Simoncelli. Oggi sono passati dieci anni dalla sua scomparsa e, proprio mentre Rossi stava parlando con la stampa, c'è stata una commemorazione davanti alla quercia che è stata piantata all'interno dell'omonima curva in suo ricordo.

 

"Sono già passati 10 anni. Per quello che riguarda la mia vita, si sente che sono passati, ma se penso al Sic mi sembra che sia passato molto meno dall'ultima volta che l'ho visto. E' stata durissima, un momento veramente drammatico soprattutto quel giorno a Sepang, perché mi domandavo come avrei fatto ad andare avanti e poi c'era tanto sconforto".

"I momenti che ho vissuto nel mio ufficio insieme ad Uccio e Max quel giorno credo che non me li scorderò mai purtroppo. Poi dopo è stata anche peggio, perché abbiamo perso un grande pilota e io ho perso un amico. Però anche ricordare il Sic, anche in una situazione così drammatica, è sempre una cosa bella. Mi sembra di averlo visto pochi mesi fa ed è sempre una bella sensazione".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Marini: “Se avessi spinto di più mi sarei avvicinato a Pecco”
Articolo precedente

Marini: “Se avessi spinto di più mi sarei avvicinato a Pecco”

Prossimo Articolo

Quartararo: “Forse inconsciamente non ho voluto prendere rischi”

Quartararo: “Forse inconsciamente non ho voluto prendere rischi”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021