Rossi: "Strascichi post-COVID? No, vado solo piano..."

Il "Dottore" non è riuscito a fare meglio del 17esimo tempo in qualifica a Portimao, ma ha assicurato che le sue difficoltà non hanno nulla a che fare con la ripresa dal COVID-19.

Rossi: "Strascichi post-COVID? No, vado solo piano..."

Un passettino avanti c'è stato e lo dice anche la classifica, ma ovviamente Valentino Rossi non può gioire per il 17esimo posto in griglia da cui dovrà cominciare il Gran Premio del Portogallo. Il "Dottore" ha faticato a trovare il feeling con la sua Yamaha sull'inedito tracciato di Portimao, ma oggi sembra aver fatto un passettino nella direzione giusta, riducendo il gap dai migliori, quindi preferisce continuare a vedere il bicchiere mezzo pieno e a sperare in un ulteriore step in vista della gara di domani.

"Ieri è stata una giornata difficile, perché siamo partiti troppo lontani. Avevo dei problemi a guidare la moto al massimo e non ero a mio agio. Abbiamo provato diversi set-up, ma è andata male. Oggi abbiamo lavorato meglio e siamo riusciti a migliorare, soprattutto a livello di passo, perché stresso meno le gomme ed ho un feeling migliore" ha detto Valentino.

"Sono tutti molto veloci e noi non lo siamo, ma siamo migliorati ed ora dobbiamo provare a risolvere ancora qualche problemino in vista della gara. Sicuramente parto indietro, ma ci sono tanti piloti con un passo simile, quindi dobbiamo cercare di fare del nostro meglio e di raccogliere più punti possibile" ha aggiunto.

Viste le grandi difficoltà che ha avuto dopo il suo rientro, qualcuno ha ipotizzato che potesse essere ancora debole dopo essere stato malato di COVID-19, ma il pesarese ha respinto questa possibilità.

"Ho recuperato completamente, ma da subito. Dopo cinque giorni stavo già bene, ma poi ho deciso di aspettare 10 giorni prima di allenarmi. Poi ho ricominciato a farlo tre ore al giorno e le performance sono sempre sono quelle. Forse più che altro mi vedete che vado piano (ride), ma fisicamente sto bene. Ho usato questo tempo per allenarmi e mi sento piuttosto in forma. Purtroppo non è quello, vado solo piano".

Leggi anche:

Tra i tanti ritiri, la malattia e la peggior posizione di classifica della sua carriera, si potrebbe pensare che Rossi non veda l'ora che finisca la stagione 2020. Invece lui stupisce tutti, perché andrebbe ancora avanti, ma a patto di correre su piste amiche.

"Quest'anno abbiamo fatto tante gare in delle piste che non sono mie amiche, quindi se ci fossero delle altre gare, ma su delle piste che mi piacciono, io sarei pronto. In molti naturalmente odiano questo 2020, ma è dall'inizio dell'anno che si dice: 'anno bisesto, anno funesto'. Ha iniziato subito a girare tutto male. Speriamo che sia solo colpa di questo anno".

"Dopo l'ultima gara comunque è sempre un bel momento, perché si va in ferie e quest'anno non ci sono neanche i test, quindi si può prendere un po' di relax, che ci serve perché è stato un anno duro con questo calendario molto fitto. Però non sono particolarmente contento che finisca, se ci fossero state altre due gare, le avrei fatte".

Se Valentino è tagliato fuori da ogni discorso in ottica campionato, domani invece suo fratello Luca Marini si giocherà il titolo della Moto2 e lo farà partendo dalla prima fila, ma dovendo recuperare 18 punti sul leader Enea Bastianini.

"L'approccio che ha avuto oggi è stato molto buono, a parte tirare Gardner e fargli fare la pole. Lui deve fare così, quando è in forma deve andare per la sua strada, cercare di andare sempre più forte giro dopo giro. Quello che può fare realisticamente è provare a vincere la gara, perché la vittoria è sempre importante, poi vedere cosa succederà. Alla fine Bastianini oggi è stato molto bravo, perché all'ultimo giro è riuscito a raddrizzarla, perché se fosse partito più indietro sarebbe stata una bella bega. Invece è lì e va forte anche lui, quindi l'unica cosa che può fare Luca è fare bene il suo lavoro".

Oggi il suo amico Franco Morbidelli ha annunciato che parteciperà al Rally di Monza, ultima gara del Mondiale con una Hyundai i20 R5. Il "Dottore" invece sarà al via della 12 Ore del Golfo con una Ferrari 488 GT3, insieme al fratello Luca e ad Uccio.

"Secondo me Franco si divertirà, ma io il Rally di Monza non lo faccio perché correrò nella 12 Ore del Golfo, il 9 gennaio. Sarò con la Ferrari di Kessel, assieme a mio fratello Luca e ad Uccio. Rifacciamo la stessa gara dell'anno scorso, ma purtroppo non sarà ad Abu Dhabi, che è una pista bellissima, ma sarà in Bahrain. Non vedo l'ora, perché l'anno scorso ci siamo divertiti molto. Il mio programma in auto è questo, quindi spero che il 9 gennaio la situazione COVID sia migliorata e che si faccia questa gara".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing dopo la caduta
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing dopo la caduta
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mir: "Una giornata persa per un problema di elettronica"
Articolo precedente

Mir: "Una giornata persa per un problema di elettronica"

Prossimo Articolo

Vinales: "Quando manca l'aderenza la moto è un disastro"

Vinales: "Quando manca l'aderenza la moto è un disastro"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Suzuki plafonata, Mir ci prova ma non basta Prime

Pagelle MotoGP | Suzuki plafonata, Mir ci prova ma non basta

Suzuki è tra le delusioni di questo 2021. Il team che schierava il campione del mondo 2020, Joan Mir, non è riuscito a confermarsi sugli stessi livelli della stagione iridata. Il maiorchino ci prova in tutti i modi, ma non riesce a vincere un GP e chiude al terzo posto in classifica. Disastro senza mezzi termini per l'altro pilota Suzuki, Alex Rins

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021