Rossi: "Sfida tutta Yamaha? Tosta, ma sono veloce anche io"

A Misano sembra prospettarsi una sfida tutta in famiglia tra le Yamaha. Il "Dottore" parte quarto, ma è pronto a dare battaglia alle altre M1.

Rossi: "Sfida tutta Yamaha? Tosta, ma sono veloce anche io"

La stagione 2020 della MotoGP ricorda davvero tanto le montagne russe, perché tutti continuano ad avere incredibili alti e bassi. Le Yamaha hanno fatto una fatica pazzesca nella doppietta in Austria, ma a Misano si sono ripresentate più forti che mai, monopolizzando addirittura le prime quattro posizioni dello schieramento di partenza.

Cosa che ha permesso anche a Valentino Rossi di riproporsi davanti a tutti nella FP3 e di disputare anche una buona qualifica, che gli è valsa la quarta casella dello schieramento di partenza, ricordando poi che lui spesso tende a dare il meglio proprio in gara. Le M1 sono indicate da molti come destinate a fare gara a sé, ma questo non vuol dire che sarebbe facile per il "Dottore", perché gli avversari sarebbero comunque del calibro di Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli.

"Non riesco a spiegare quanto sia contento che la nostra moto vada così forte, perché in Austria abbiamo sofferto molto ed è stato molto frustrante, invece qui la M1 è la moto migliore e questo dà un gran gusto. Non bisogna dimenticarsi le Ducati di Pramac e le Suzuki, perché mi sembra che abbiano un buon passo anche loro. Io spero che la lotta per la vittoria sia cosa nostra, tra le Yamaha, ma in gara può succedere di tutto" ha detto Valentino.

Leggi anche:

Quando poi gli è stato chiesto se fosse meglio o peggio lottare ad armi pari, ha aggiunto: "Forse direi che è meglio, ma nel motorsport moderno il primo riferimento è sempre il compagno di squadra o comunque quelli che sono con la stessa moto. La rivalità è ancora più accesa, quindi se arrivi davanti sei più contento, ma se arrivi dietro fai più fatica a trovare scuse. E' una sfida interessante, ma difficile perché i piloti della Yamaha sono tra i più forti di tutti, quindi sarà dura, ma sono veloce anche io".

Con una M1 così competitiva, le due gare romagnole potrebbero dire molto anche delle sue reali ambizioni iridate: "Bisogna veramente restare concentrati e cercare di fare il massimo sempre, perché sono a 25 punti dal primo, ma sono settimo. I primi dieci sono tutti attaccati, ma questo campionato è davvero incredibile, perché la settimana scorsa facevamo fatica ad entrare nei dieci con le Yamaha, invece qui siamo i favoriti. Le prossime tre o quattro gare saranno fondamentali per cercare di fare dei punti importanti e per cercare di rimanere in lotta".

Ieri Stefan Bradl ha testato per la Race Direction un dispositivo radio che dovrebbe avvisare i piloti dei pericoli. Per questo si è iniziato a parlare anche della possibilità di dare il via alle comunicazioni tra i piloti ed il muretto. Una prospettiva che piacerebbe al pesarese.

"E' vero che sono della vecchia scuola, ma guido anche le auto e lì l'uso delle radio è molto diffuso. Sarebbe un grande passo avanti per la MotoGP. Non credo che le gare di F1 siano noiose per via della radio, quindi non penso che il DNA del nostro sport cambierebbe se le utilizzassimo. Ci permetterebbe solo di guadagnare del tempo in determinate situazioni".

Oggi si è chiacchierato molto anche del suo casco speciale, con impressa una pastiglia di viagra: "Il casco fa ridere, ma è stata una bella idea. Quando ci abbiamo ragionato abbiamo pensato a cosa c'era di diverso rispetto agli altri anni ed era che ci sono due gare sulla stessa pista e nel paddock le chiamiamo 'la doppia'. A me inizialmente è venuta in mente la doppietta che si faceva con le macchine più vecchie quando si cambiava, ma era difficile da spiegare graficamente".

"La seconda cosa che mi è venuta in mente è che quando eravamo giovani si faceva l'amore due volte di fila e quindi abbiamo deciso di scherzare sulla mia età. Abbiamo messo la pastiglia di viagra perché alla mia età se devi fare la seconda ti serve un aiutino. L'hanno presa tutti bene e quindi sono contento, ci siamo fatti una risata".

In generale è piaciuto, ma Rossi teme che c'è anche qualcuno vicino a lui che potrebbe non approvare: "A mia mamma non ho avuto il coraggio di dirglielo e non l'ho ancora sentita. Per com'è lei, che è tutta religiosa, non credo che sarà il suo casco preferito, ma speriamo bene".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Misano: Vinales in pole nel poker Yamaha
Articolo precedente

MotoGP, Misano: Vinales in pole nel poker Yamaha

Prossimo Articolo

Morbidelli: “Il casco ricorda l’uguaglianza, ma con leggerezza”

Morbidelli: “Il casco ricorda l’uguaglianza, ma con leggerezza”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021