Rossi scherza: "Il COVID ci vede bene: ha preso me e Ronaldo"

Il "Dottore" si è intrattenuto ai microfoni di Radio Deejay con Linus e Nicola Savino, scherzando sulla sua positività al COVID-19 e raccontando come sta.

Rossi scherza: "Il COVID ci vede bene: ha preso me e Ronaldo"
Carica lettore audio

Il Coronavirus non sembra aver fatto passare del tutto il buon umore a Valentino Rossi, costretto a saltare il Gran Premio di Aragon di MotoGP per la positività riscontrata nel pomeriggio di ieri.

Questa mattina, il "Dottore" è intevenuto ai microfoni di Radio Deejay, intrattenendosi per alcuni minuti con Linus e Nicola Savino, trovando anche la forza di scherzare su quello che gli è capitato, ma riuscendo così anche a rassicurare i suoi tanti tifosi in giro per tutto il mondo sulle sue attuali condizioni di salute.

Ti è passata l'arrabbiatura?
"Il nervoso non mi è ancora passato, ma stavo guardando le prove e non li stanno neanche facendo girare perché ci sono 5 gradi. Andare in moto con questa temperatura è pericolosissimo, ma io spero che scenda ancora, così li fermano (ride)".

Tanto tu non cadi mai...
"Era così quando ero più giovane, ora non sono più esente da errori (ride). Le ultime sono state tre cadute una diversa dall'altra, soprattutto a Barcellona, dove stavo andando fortissimo e ormai il più era fatto, e alla prima curva a Le Mans. Anche riguardando i dati non ho capito perché sono caduto. Ma evidentemente è successo qualcosa".

Da fuori sembrate quasi degli equilibristi. Per esempio, perché anche Pecco è caduto a Misano?
"Non si è capito, ma veramente ci sono delle curve che sai che sono rischiose, che sono quelle della parte più 'debole'. Quando per esempio hai tante curve a destra e poche a sinistra, la gomma si raffredda sul lato sinistro e basta fare poco di diverso e cadi".

Leggi anche:

Quando noi comuni mortali facciamo un piccolo incidente, quel momento lo rivedi dilatato, fotogramma dopo fotogramma. Capita anche a voi?
"Sì, ma io domenica scorsa sono scivolato alla seconda curva, che si fa a 60 km/h. Poi ci sono delle volte che cadi forte e può capitare di prendere paura anche se sei un pilota. Il primo pensiero di solito è che sei fuori dalla gara, quindi magari arrivi nella ghiaia anche forte, ma ti girano le palle talmente tanto che non pensi ad altro. Poi la differenza la fa se ti fai male o meno".

Avete anche questa cosa istintiva di tirare sù la moto...
"In realtà è finita, perché 9 volte su dieci è finita. Io domenica ho anche litigato un po' con i marshall, perché loro ti devono portare fuori dalla pista. Ho dato due spintoni per provare a ripartire, ma il commissario mi ha fatto vedere che aveva in mano la mia pedana e mi ha chiesto dove volessi andare senza quella".

Guardando il bicchiere mezzo pieno, meno male che ti sei accorto della positività prima di partire...
"Se fossi dovuto rimanere una settimana rinchiuso ad Aragon, mi sarei buttato dal terrazzo (ride). Praticamente, ho fatto il tampone classico del martedì mattina, quindi avevo il semaforo verde per entrare nel paddock, ma mercoledì notte ho cominciato a stare male e i sintomi erano proprio quelli: mal di schiena, male alle ossa, mal di testa. Poi mi sono misurato la febbre e avevo 37,6. Quindi sono andato a fare un altro tampone rapido, che era negativo, ma ho deciso comunque di non partire perché stavo male. L'esito del tampone buono è arrivato nel pomeriggio ed era positivo, ma per fortuna che sono rimasto a casa, almeno sono da me".

Poco dopo la tua positività è stata ufficializzata anche quella di Federica Pellegrini, ti ha un po' consolato questo "mal comune, mezzo gaudio"?
"Un pochino sì, l'ho scritto anche a Federica. Le ho detto che il virus ci vede bene, perché ha preso me, lei, Cristiano Ronaldo, Ibrahimovic. Ha alzato il tiro (ride). Comunque alla fine è come un'influenzona: febbre costante, mal di testa, mal di ossa".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Yamaha non pensa di sostituire Rossi nelle 2 gare di Aragon
Articolo precedente

Yamaha non pensa di sostituire Rossi nelle 2 gare di Aragon

Prossimo Articolo

MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales nel dominio Yamaha

MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales nel dominio Yamaha
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021