Rossi scherza: "Il COVID ci vede bene: ha preso me e Ronaldo"

Il "Dottore" si è intrattenuto ai microfoni di Radio Deejay con Linus e Nicola Savino, scherzando sulla sua positività al COVID-19 e raccontando come sta.

Rossi scherza: "Il COVID ci vede bene: ha preso me e Ronaldo"

Il Coronavirus non sembra aver fatto passare del tutto il buon umore a Valentino Rossi, costretto a saltare il Gran Premio di Aragon di MotoGP per la positività riscontrata nel pomeriggio di ieri.

Questa mattina, il "Dottore" è intevenuto ai microfoni di Radio Deejay, intrattenendosi per alcuni minuti con Linus e Nicola Savino, trovando anche la forza di scherzare su quello che gli è capitato, ma riuscendo così anche a rassicurare i suoi tanti tifosi in giro per tutto il mondo sulle sue attuali condizioni di salute.

Ti è passata l'arrabbiatura?
"Il nervoso non mi è ancora passato, ma stavo guardando le prove e non li stanno neanche facendo girare perché ci sono 5 gradi. Andare in moto con questa temperatura è pericolosissimo, ma io spero che scenda ancora, così li fermano (ride)".

Tanto tu non cadi mai...
"Era così quando ero più giovane, ora non sono più esente da errori (ride). Le ultime sono state tre cadute una diversa dall'altra, soprattutto a Barcellona, dove stavo andando fortissimo e ormai il più era fatto, e alla prima curva a Le Mans. Anche riguardando i dati non ho capito perché sono caduto. Ma evidentemente è successo qualcosa".

Da fuori sembrate quasi degli equilibristi. Per esempio, perché anche Pecco è caduto a Misano?
"Non si è capito, ma veramente ci sono delle curve che sai che sono rischiose, che sono quelle della parte più 'debole'. Quando per esempio hai tante curve a destra e poche a sinistra, la gomma si raffredda sul lato sinistro e basta fare poco di diverso e cadi".

Leggi anche:

Quando noi comuni mortali facciamo un piccolo incidente, quel momento lo rivedi dilatato, fotogramma dopo fotogramma. Capita anche a voi?
"Sì, ma io domenica scorsa sono scivolato alla seconda curva, che si fa a 60 km/h. Poi ci sono delle volte che cadi forte e può capitare di prendere paura anche se sei un pilota. Il primo pensiero di solito è che sei fuori dalla gara, quindi magari arrivi nella ghiaia anche forte, ma ti girano le palle talmente tanto che non pensi ad altro. Poi la differenza la fa se ti fai male o meno".

Avete anche questa cosa istintiva di tirare sù la moto...
"In realtà è finita, perché 9 volte su dieci è finita. Io domenica ho anche litigato un po' con i marshall, perché loro ti devono portare fuori dalla pista. Ho dato due spintoni per provare a ripartire, ma il commissario mi ha fatto vedere che aveva in mano la mia pedana e mi ha chiesto dove volessi andare senza quella".

Guardando il bicchiere mezzo pieno, meno male che ti sei accorto della positività prima di partire...
"Se fossi dovuto rimanere una settimana rinchiuso ad Aragon, mi sarei buttato dal terrazzo (ride). Praticamente, ho fatto il tampone classico del martedì mattina, quindi avevo il semaforo verde per entrare nel paddock, ma mercoledì notte ho cominciato a stare male e i sintomi erano proprio quelli: mal di schiena, male alle ossa, mal di testa. Poi mi sono misurato la febbre e avevo 37,6. Quindi sono andato a fare un altro tampone rapido, che era negativo, ma ho deciso comunque di non partire perché stavo male. L'esito del tampone buono è arrivato nel pomeriggio ed era positivo, ma per fortuna che sono rimasto a casa, almeno sono da me".

Poco dopo la tua positività è stata ufficializzata anche quella di Federica Pellegrini, ti ha un po' consolato questo "mal comune, mezzo gaudio"?
"Un pochino sì, l'ho scritto anche a Federica. Le ho detto che il virus ci vede bene, perché ha preso me, lei, Cristiano Ronaldo, Ibrahimovic. Ha alzato il tiro (ride). Comunque alla fine è come un'influenzona: febbre costante, mal di testa, mal di ossa".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Yamaha non pensa di sostituire Rossi nelle 2 gare di Aragon

Articolo precedente

Yamaha non pensa di sostituire Rossi nelle 2 gare di Aragon

Prossimo Articolo

MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales nel dominio Yamaha

MotoGP, Aragon, Libere 2: Vinales nel dominio Yamaha
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Aragon
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021