Rossi scherza: "Ho allevato delle serpi in seno"

Il "Dottore" è dispiaciuto per non aver completato il podio di Misano dietro agli "allievi" Morbidelli e Bagnaia e scherza sull'Academy. Con il quarto posto di oggi però ora è tornato anche a -18 nel Mondiale...

Rossi scherza: "Ho allevato delle serpi in seno"

Quella di Misano poteva essere una domenica storica per la VR46 Riders Academy. Anzi, lo è stata, ma avrebbe potuto assumere di contorni addirittura epici. Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia hanno chiuso il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini al primo ed al secondo posto, ma alla festa è mancato per un soffio anche il loro grande maestro Valentino Rossi.

Il "Dottore" si è visto portare via il gradino più basso del podio da Joan Mir proprio all'ultimo giro, con il pilota della Suzuki che gli è entrato con decisione al Tramonto, dopo che il pesarese era stato secondo o terzo per tutta la distanza della gara. Il rammarico ovviamente è doppio, perché il podio di per sé è sempre speciale per lui sul tracciato romagnolo, che è a pochi chilometri dalla sua Tavullia, ma con Bagnaia e Morbidelli avrebbe avuto un sapore davvero storico.

"Al momento sono comunque contento, perché nelle ore dopo la gara, quando hai ancora l'adrenalina, ti ricordi la bella prestazione. La cosa migliore è essere competitivi, guidare bene e fare una bella gara. Però mi tira veramente il culo per non essere salito sul podio, perché qui a Misano è sempre bello e poi salirci con Pecco e Franco mi sarebbe piaciuto da matti, perché sarebbe stato un po' come al Ranch ed una cosa storica con tutti e tre al top del motociclismo. Ci sono alcune cose in cui possiamo ancora migliorare, perché se fossi stato un pelo più veloce ce l'avrei fatta, quindi dobbiamo cercare di essere più forti la settimana prossima" ha detto Valentino.

Il pesarese non ha nascosto la sua soddisfazione per la grande prestazione dei ragazzi che ha aiutato a crescere, portandoli fino alla MotoGP, ma è riuscito anche a trovare il modo di scherzare sul fatto che forse siano diventati veloci un po' troppo presto.

"L'errore è stato cominciare a pensare al futuro un po' troppo presto, perché correre mi piace ancora, mi diverto e sono competitivo. Ci siamo allevati delle serpi in seno (ride)" ha scherzato.

Leggi anche:

"Rimane una soddisfazione enorme, perché penso che sia qualcosa di unico a questo livello. Mi vengono in mente Zola o Vialli che giocavano e facevano anche gli allenatori, ma qui non stiamo parlando di un campionato nazionale, siamo al top level. Se oggi fossimo riusciti a salire tutti e tre sul podio, sarebbe stata una cosa storica, più unica che rara. Mi spiace perché io sono stato l'unico che mancava, ma dall'altra parte sono contento".

"Durante la gara mi sono chiesto svariate volte di chi fosse stata l'idea di fare l'Academy e non lo so se sia stata una buonissima idea: a vedere oggi sicuramente no (ride). Scherzi a parte, è una grande soddisfazione, perché lavoriamo tutti i giorni per farli crescere. Abbiamo fatto una cosa bella per il motociclismo italiano, peccato solo che siano diventati così forti così presto (ride). Quando smetterò però potremo ancora fare il tifo per i nostri piloti, quindi siamo contenti".

Il podio gli è sfuggito per un soffio, ma complice il ritiro di Fabio Quartararo ed il settimo posto di Andrea Dovizioso si è avvicinato alla vetta del Mondiale, ora distante solo 18 punti. Un pensierino al decimo titolo quindi sembra iniziarlo a fare seriamente.

"Sta cominciando a diventare interessante. Devo andare un po' più forte per lottare per il campionato, ma se oggi avessi finito secondo, sarei solo a 10 o 11 punti dal primo. Siamo tutti lì vicino e non c'è un favorito chiaro, perché tutti hanno i loro problemi. Quartararo ha iniziato forte, ma poi abbiamo visto che fa degli errori con la pressione di essere in testa al campionato. Ora davanti c'è Dovizioso e forse è una delle sue stagioni più difficili, poi non sa cosa farà l'anno prossimo, quindi è in una situazione strana. Io sono solo a 18 punti e devo cercare di fare il massimo e di non mollare, perché quest'anno può succedere veramente di tutto".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mir: “Il sorpasso a Vale? In gara non pensi a chi hai davanti”

Articolo precedente

Mir: “Il sorpasso a Vale? In gara non pensi a chi hai davanti”

Prossimo Articolo

Quartararo: “Troppa foga, errore mio. Mi serve da lezione”

Quartararo: “Troppa foga, errore mio. Mi serve da lezione”
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021