Rossi scherza: "Ho allevato delle serpi in seno"

Il "Dottore" è dispiaciuto per non aver completato il podio di Misano dietro agli "allievi" Morbidelli e Bagnaia e scherza sull'Academy. Con il quarto posto di oggi però ora è tornato anche a -18 nel Mondiale...

Rossi scherza: "Ho allevato delle serpi in seno"

Quella di Misano poteva essere una domenica storica per la VR46 Riders Academy. Anzi, lo è stata, ma avrebbe potuto assumere di contorni addirittura epici. Franco Morbidelli e Pecco Bagnaia hanno chiuso il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini al primo ed al secondo posto, ma alla festa è mancato per un soffio anche il loro grande maestro Valentino Rossi.

Il "Dottore" si è visto portare via il gradino più basso del podio da Joan Mir proprio all'ultimo giro, con il pilota della Suzuki che gli è entrato con decisione al Tramonto, dopo che il pesarese era stato secondo o terzo per tutta la distanza della gara. Il rammarico ovviamente è doppio, perché il podio di per sé è sempre speciale per lui sul tracciato romagnolo, che è a pochi chilometri dalla sua Tavullia, ma con Bagnaia e Morbidelli avrebbe avuto un sapore davvero storico.

"Al momento sono comunque contento, perché nelle ore dopo la gara, quando hai ancora l'adrenalina, ti ricordi la bella prestazione. La cosa migliore è essere competitivi, guidare bene e fare una bella gara. Però mi tira veramente il culo per non essere salito sul podio, perché qui a Misano è sempre bello e poi salirci con Pecco e Franco mi sarebbe piaciuto da matti, perché sarebbe stato un po' come al Ranch ed una cosa storica con tutti e tre al top del motociclismo. Ci sono alcune cose in cui possiamo ancora migliorare, perché se fossi stato un pelo più veloce ce l'avrei fatta, quindi dobbiamo cercare di essere più forti la settimana prossima" ha detto Valentino.

Il pesarese non ha nascosto la sua soddisfazione per la grande prestazione dei ragazzi che ha aiutato a crescere, portandoli fino alla MotoGP, ma è riuscito anche a trovare il modo di scherzare sul fatto che forse siano diventati veloci un po' troppo presto.

"L'errore è stato cominciare a pensare al futuro un po' troppo presto, perché correre mi piace ancora, mi diverto e sono competitivo. Ci siamo allevati delle serpi in seno (ride)" ha scherzato.

Leggi anche:

"Rimane una soddisfazione enorme, perché penso che sia qualcosa di unico a questo livello. Mi vengono in mente Zola o Vialli che giocavano e facevano anche gli allenatori, ma qui non stiamo parlando di un campionato nazionale, siamo al top level. Se oggi fossimo riusciti a salire tutti e tre sul podio, sarebbe stata una cosa storica, più unica che rara. Mi spiace perché io sono stato l'unico che mancava, ma dall'altra parte sono contento".

"Durante la gara mi sono chiesto svariate volte di chi fosse stata l'idea di fare l'Academy e non lo so se sia stata una buonissima idea: a vedere oggi sicuramente no (ride). Scherzi a parte, è una grande soddisfazione, perché lavoriamo tutti i giorni per farli crescere. Abbiamo fatto una cosa bella per il motociclismo italiano, peccato solo che siano diventati così forti così presto (ride). Quando smetterò però potremo ancora fare il tifo per i nostri piloti, quindi siamo contenti".

Il podio gli è sfuggito per un soffio, ma complice il ritiro di Fabio Quartararo ed il settimo posto di Andrea Dovizioso si è avvicinato alla vetta del Mondiale, ora distante solo 18 punti. Un pensierino al decimo titolo quindi sembra iniziarlo a fare seriamente.

"Sta cominciando a diventare interessante. Devo andare un po' più forte per lottare per il campionato, ma se oggi avessi finito secondo, sarei solo a 10 o 11 punti dal primo. Siamo tutti lì vicino e non c'è un favorito chiaro, perché tutti hanno i loro problemi. Quartararo ha iniziato forte, ma poi abbiamo visto che fa degli errori con la pressione di essere in testa al campionato. Ora davanti c'è Dovizioso e forse è una delle sue stagioni più difficili, poi non sa cosa farà l'anno prossimo, quindi è in una situazione strana. Io sono solo a 18 punti e devo cercare di fare il massimo e di non mollare, perché quest'anno può succedere veramente di tutto".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mir: “Il sorpasso a Vale? In gara non pensi a chi hai davanti”

Articolo precedente

Mir: “Il sorpasso a Vale? In gara non pensi a chi hai davanti”

Prossimo Articolo

Quartararo: “Troppa foga, errore mio. Mi serve da lezione”

Quartararo: “Troppa foga, errore mio. Mi serve da lezione”
Carica commenti
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021