Rossi risponde ai social: "Infortunio inventato? Vi faccio vedere le lastre!"

Valentino ha risposto a tutte quelle persone sui social che non credono alla frattura di tibia e perone visto il suo recupero lampo: "Quando succedono queste cose si dicono molte stupidaggini". Inoltre ha smentito il furto delle lastre.

Il recupero prodigioso di Valentino Rossi, tornato in sella alla sua Yamaha M1 di MotoGP a soli 22 giorni dalla frattura di tibia e perone e dal relativo intervento chirurgico, ha scatenato i commenti più disparati sui social network.

In rete è facile trovare persone che vedono complotti ovunque e negli ultimi due giorni anche l'infortunio del "Dottore" è entrato a far parte di questi discorsi. Sono davvero tanti gli utenti del web che sostengono che si tratta solo di una montatura orchestrata ad arte per dare una scusa al fatto che non sarà campione a fine anno.

La cosa è stata portata all'attenzione di Valentino durante il debrief di oggi, facendogli notare che addirittura contestano il fatto che utilizza la stampella con il braccio sinistro quando la gamba infortunata è quella destra.

Il 9 volte iridato comunque si è fatto una bella risata e sembra averla presa piuttosto sportivamente: "Non lo so ragazzi, cosa vi devo dire? Se volete vi faccio vedere le lastre. Quando succedono queste cose si dicono molte stupidaggini, ma non mi interessa molto dover dimostrare cosa mi sono fatto".

Tra le altre cose, ha anche smentito un'altra notizia che aveva fatto il giro del mondo pochi giorni dopo il suo intervento, ovvero quella del furto del suo referto medico: "Anche la storia della lastra rubata non è mica vera, perché non è mai apparsa sui social".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Aragon
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Motorland Aragon
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie