Rossi prende tempo, ma se continua avrà una M1 factory

La Yamaha ha annunciato l'uscita di Valentino dal team ufficiale a fine stagione, ma anche che se deciderà di continuare gli metterà a disposizione una M1 factory in un team satellite. La decisione è attesa a metà stagione.

Rossi prende tempo, ma se continua avrà una M1 factory

Pochi minuti dopo l'annuncio della firma di Fabio Quartararo, la Yamaha ha diffuso un secondo comunicato stampa, relativo all'addio di Valentino Rossi alla squadra ufficiale al termine della stagione 2020.

Un annuncio servito a mettere in chiaro che l'arrivo del francese accanto a Maverick Vinales non condurrà necessariamente al ritiro del "Dottore", ma che al 9 volte campione del mondo è stato concessa circa metà stagione per valutare le sue prestazioni e decidere se continuare anche nel 2021 o meno. Considerazione che però nel frattempo ha obbligato a prendere una decisione sulla line-up per la squadra ufficiale.

Ma non solo, se il pesarese dovesse decidere di continuare, la Casa di Iwata gli metterà a disposizione una M1 ufficiale anche nella prossima stagione, che però a questo punto sarebbe gestita dal Team Petronas.

Leggi anche:

"Per motivi dettati dal mercato piloti, la Yamaha mi ha chiesto di prendere una decisione in merito al mio futuro. Coerentemente con quello che ho detto durante l'ultima stagione, ho confermato loro che non volevo affrettare alcuna decisione e che avevo bisogno di più tempo. Yamaha ha agito di conseguenza ed ha concluso le altre trattative che aveva in corso." ha spiegato Valentino.

"E' chiaro che dopo gli ultimi cambiamenti tecnici e con l'arrivo del nuovo capo tecnico, il mio primo obiettivo è essere competitivo quest'anno e continuare la mia carriera in MotoGP anche nel 2021. Prima di farlo, devo trovare le risposte che solo la pista e le prime gare possono darmi".

"Sono contento che, se dovessi decidere di continuare, la Yamaha è pronta a supportarmi sotto ogni aspetto, dandomi una moto ed un contratto factory. Nei primi test farò del mio meglio per fare un buon lavoro insieme al mio team e farmi trovare pronto per l'inizio della stagione".

Il managing director Lin Jarvis ha spiegato la posizione della Yamaha: "La decisione comprensibile di Valentino di valutare la sua competitività nel 2020, prima di prendere qualsiasi decisione per il 2021, è un qualcosa che la Yamaha rispetta con tutto il suo cuore".

 

"Abbiamo totale rispetto e fiducia per le capacità e la velocità di Valentino per il 2020, ma allo stesso tempo la Yamaha deve pianificare il suo futuro. Di questi tempi, con sei costruttori impegnati in MotoGP, i giovani talenti sono molto richiesti e di conseguenza il mercato piloti inizia sempre prima".

"E' una strana sensazione iniziare una nuova stagione sapendo che Valentino non sarà nel Factory Racing nel 2021, ma la Yamaha sarà sempre lì qualsiasi cosa deciderà di fare. Se si sente sicuro e vuole ancora correre, gli forniremo una M1 ufficiale ed il supporto tecnico completo. Se decide di ritirarsi, continueremo la nostra collaborazione fuori dalla pista con la Yamaha VR46 Master Camp e con il ruolo di ambasciatore del marchio".

Insomma, dipenderà tutto da come inizierà il 2020. Ma nel frattempo c'è appunto da onorare questa ultima stagione della sua seconda parentesi in Yamaha, iniziata nel 2013 al ritorno dalla Ducati. Da allora è stato tre volte vice-campione ed ha ottenuto 10 vittorie. Nella prima esperienza, dal 2004 al 2010, ha conquistato invece quattro dei suoi sette titoli iridati nella classe regina.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ufficiale: Rossi è fuori dalla Yamaha, nel 2021 c'è Quartararo

Articolo precedente

Ufficiale: Rossi è fuori dalla Yamaha, nel 2021 c'è Quartararo

Prossimo Articolo

Arroyo (Dorna): "La MotoGP non perderà Sky Italia"

Arroyo (Dorna): "La MotoGP non perderà Sky Italia"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021