Rossi, Petrucci, Dovizioso: diluvio tricolore a Silverstone!

Sotto alla pioggia domina il "Dottore" e i due ducatisti fanno una super rimonta. Lorenzo quarto, cade Marquez

Quella di Silverstone doveva essere una gara da correre in difesa per Valentino Rossi, ma oggi è arrivata la pioggia a rovesciare tutte le carte in tavola e il "Dottore" è stato bravissimo ad approfittarne, conquistando un successo importantissimo per la corsa al titolo. Il tutto in una giornata straordinaria per il Tricolore, visto che a completare il podio ci sono le due Ducati di Danilo Petrucci ed Andrea Dovizioso, che gli hanno permesso di riprendersi 12 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo, solo quarto.

Il "Dottore" è stato determinatissimo fin dalle prime fasi della corsa, nelle quali ha battagliato con Marc Marquez, mentre al comando si era portato Lorenzo. Il "regno" del maiorchino però è durato solamente un giro e mezzo, poi è stato proprio il pesarese a portarsi davanti, rimanendoci fino alla bandiera a scacchi e ottenendo così la sua quarta affermazione stagionale, tra le altre cose su una delle piste su cui non aveva mai centrato il gradino più alto del podio.

Solo Marquez ha provato a tenere il suo ritmo nella prima metà di gara, ma per riuscirci ha dovuto chiedere troppo alla sua Honda e così al 13esimo giro è finito ruote all'aria alla curva 1. Un ko che per "El Cabronsito" segna sicuramente la resa nella corsa al titolo, visto che ora i punti di svantaggio su Rossi sono ben 77.

A quel punto il nove volte iridato non ha dovuto fare altro che amministrare il suo vantaggio, mentre alle sue spalle le due Ducati davano letteralmente spettacolo. In particolare si merita un applauso Petrucci, che coglie il primo podio della carriera con una sensazionale rimonta dal 18esimo posto in griglia. Non è da meno comunque quella di Dovizioso, che scattava 12esimo: il ducatista finalmente ritrova il sorriso e risale al quinto posto nella classifica iridata. Inoltre completa una tripletta italiana che vale il bis di quella del Qatar.

Dopo un ottimo avvio, Jorge Lorenzo oggi ha fatto un po' "da spettatore", anche se una volta giunto al traguardo si è anche lamentato di un problema di appannamento della visiera. Se non altro la caduta di Marquez ed il sorpasso nel finale ai danni di Dani Pedrosa gli hanno dato la possibilità di limitare i danni in una domenica che altrimenti rischiava di essere davvero catastrofica.

In sesta posizione Scott Redding ha bagnato la freschissima firma con il Pramac Racing con il suo miglior risultato in carriera, precedendo il connazionale Bradley Smith ed un Andrea Iannone oggi piuttosto appannato, ma che comunque è riuscito a ridurre a sole 9 lunghezze il ritardo da Marquez nella corsa al terzo posto nella classifica iridata.

Completano la top ten la Suzuki di Aleix Espargaro e l'Aprilia di Alvaro Bautista, mentre per quanto riguarda le "Open" la vittoria è andata a Nicky Hayden, 12esimo assoluto al traguardo con la sua Honda del Team Aspar. Da segnalare anche il primo punticino stagionale di Alex De Angelis, 15esimo al traguardo con la ART-Aprilia della Iodaracing.

Merita di essere raccontato poi anche il grande avvio di Jack Miller: l'australiano proveniente dalla Moto3 si era addirittura issato fino al quinto posto con la sua Honda "Open", ma al terzo giro ha esagerato ed ha centrato il compagno di squadra Cal Crutchlow, rovinando la gara di entrambi e finendo sotto investigazione. Out poi anche Yonny Hernandez, Stefan Bradl e Pol Espargaro.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Valentino Rossi , Andrea Dovizioso , Danilo Petrucci
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie