Rossi: "Non mi aspettavo l'addio di Dovizioso a Ducati"

Il "Dottore" domani scatterà 12esimo, ma anche lui ha detto la sua sull'addio di Dovizioso alla Ducati: era convinto che alla fine avrebbe trovato un accordo.

Rossi: "Non mi aspettavo l'addio di Dovizioso a Ducati"

La giornata di oggi è stata ricca di colpi di scena al Red Bull Ring. Dal lato del paddock, Andrea Dovizioso ha annunciato il suo addio alla Ducati a fine stagione, ma forse le sorprese più grosse sono arrivate dalla pista, dove Maverick Vinales ha piazzato la Yamaha in pole position e Fabio Quartararo un'altra M1 in prima fila.

Risultati che hanno stupito tutti su un tracciato come quello austriaco, sul quale a contare è soprattutto il motore. Compreso Valentino Rossi, che invece ha avuto minor fortuna e domani si dovrà accontentare di prendere il via dalla 12esima casella dello schieramento di partenza.

"Questa è una pista su cui il motore conta tanto, perché ci sono tante accelerazioni e la media è molto alta, quindi è strano vedere le Yamaha così avanti. Penso che Vinales e Quartararo siano stati molto bravi nel giro secco, ma come passo c'è qualcuno tipo Pol Espargaro, Dovizioso e le Suzuki che mi sembrano messi un po' meglio" ha detto Valentino.

Riguardo alle sua chance di rimonta, sa che molto dipenderà da quali saranno le condizioni meteo, perché le previsioni parlano ancora della possibilità che arrivi la pioggia.

"Anche io come passo vado abbastanza bene, però naturalmente partire da dietro è difficile, però vediamo. Anche perché domani può succedere di tutto anche a livello di meteo: le previsioni sono molto instabili, quindi bisognerà aspettare fino quasi alle due per capire come sarà".

Se ci sarà la pioggia, sarà un po' un'incognita per tutti, perché è tanto che non viene disputata una gara sul bagnato. Ma anche sull'asciutto, proprio per la carenza di velocità di punta della M1, secondo il "Dottore" non sarà semplice fare i sorpassi.

Leggi anche:

"Non lo so come siamo messi, perché è da molto che non facciamo una gara sul bagnato. Stamattina però, da quei pochi giri che abbiamo fatto, si è visto che vanno tutti molto forte. Può veramente succedere di tutto".
"Sull'asciutto invece bisognerebbe provare a partire bene e a venire su. Sarà una gara difficile, perché dal 12esimo posto sei molto indietro, però il passo non è male, anche se non sarà semplice superare. Però ci sono tante staccate, quindi ci proveremo".

Non poteva mancare poi un commento del nove volte iridato sul fatto del giorno, il divorzio Ducati-Dovizioso a fine anno. Una notizia che sembra averlo stupito particolarmente.

"Non me l'aspettavo. Pensavo che alla fine, dopo aver fatto un po' di braccio di ferro, avrebbero trovato un accordo, quindi è una sorpresa. Adesso sarà curioso vedere prima di tutto cosa farà Dovizioso l'anno prossimo e chi prenderà la Ducati ufficiale, perché questa è una mossa che ne produrrà tante altre a cascata. Sarà interessante vedere il mercato".

Guarda il Gran Premio myWorld d’Austria live su DAZN. Attiva ora

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Voglio correre ancora, ma solo se si può vincere"

Articolo precedente

Dovizioso: "Voglio correre ancora, ma solo se si può vincere"

Prossimo Articolo

Petrucci: "Aleix mi ha ostacolato. Il dito medio? Ho esagerato"

Petrucci: "Aleix mi ha ostacolato. Il dito medio? Ho esagerato"
Carica commenti
Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP Prime

Ecco come KTM ha portato una ricchezza di talenti in MotoGP

Formando una scala che va dalla Red Bull Rookies Cup alla MotoGP, KTM ha creato un flusso costante di grandi talenti nelle gare di gran premio che ha portato il marchio austriaco al successo che ci si aspetta dal marchio. Ecco come è andata.

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP Prime

Ecco perché il ‘gigante buono’ Petrucci mancherà alla MotoGP

I giorni di Danilo Petrucci in MotoGP sembrano contati, KTM sta cercando di riorganizzare completamente il team Tech3 per il 2022. Anche se la stagione 2021 del ternano finora non è stata eccezionale, il gigante italiano è diventato segretamente un top runner in MotoGP nell'ultimo decennio e ha portato con sé una personalità di cui lo sport mondiale ne ha maggior bisogno.

MotoGP
28 lug 2021
Quartararo fa il Marquez della Yamaha Prime

Quartararo fa il Marquez della Yamaha

Fabio Quartararo è l'unica nota positiva in casa Yamaha. Il francese è il vero dominatore di questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP, con cinque pole e quattro vittorie che lo lanciano verso la conquista del titolo iridato. Gli altri tre piloti della casa giapponese, però, sono ben lontani dalla sufficienza...

MotoGP
25 lug 2021
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021