MotoGP
G
GP del Qatar
05 mar
-
08 mar
Prossimo evento tra
40 giorni
G
GP della Thailandia
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
54 giorni
G
GP delle Americhe
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP d'Argentina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
82 giorni
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP di Francia
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP della Catalogna
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
145 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
166 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP di Aragon
01 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
250 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
264 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
272 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
278 giorni
G
GP di Valencia
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
292 giorni

Rossi: "Molto veloce con le soft, ma stressiamo la gomma da gara"

condivisioni
commenti
Rossi: "Molto veloce con le soft, ma stressiamo la gomma da gara"
Di:
4 ott 2019, 11:45

Il "Dottore" ha chiuso quinto oggi, ma è l'ultimo tra i piloti della Yamaha e gli manca qualcosa nel T2. Ma soprattutto deve lavorare per allungare la vita della gomma posteriore in ottica gara.

Più soddisfatto in ottica qualifica che in ottica gara, ma quello visto oggi a Buriram è sicuramente un Valentino Rossi soddisfatto. Il "Dottore" è stato l'ultimo tra i piloti Yamaha, ma le M1 sono parse davvero in palla sul tracciato thailandese, occupando quattro delle prime cinque posizioni.

Tuttavia, il pesarese ha sottolineato come sia particolarmente competitivo con la gomma morbida, quella per il time attack, ma che c'è ancora da lavorare con la media e la dura, quelle potenzialmente da gara, perché la sua M1 sembra stressarle un po' di più rispetto alla concorrenza.

"Oggi è solo venerdì e Marquez non ha fatto il time attack. Mi sembra che sia quello messo meglio di tutti, perché aveva già fatto 1'30"8 all'inizio del turno, quindi se avesse montato la gomma forse avrebbe fatto il tempo. A parte lui, mi sembra che siamo molto forti con le gomme soft e andiamo tutti bene. La moto lavora bene: anche se ci sono dei lunghi rettilinei, dove la nostra velocità non è fantastica, però in frenata e in curva abbiamo un buon grip" ha detto Valentino.

 

"Con le gomme medie o con le gomme dure, quelle che si dovranno usare in gara, è un po' più difficile, perché sembra che noi stressiamo un pochino di più la posteriore, quindi la gara è lunga e sarà molto caldo. Su quello dobbiamo stare attenti per vedere potremo essere competitivi fino alla fine in gara" ha aggiunto.

Se c'è un tratto della pista su cui deve lavorare, quello è il T2, perché perde terreno anche nei confronti delle altre M1: "Io vado bene nel T4, che mi piace e poi è una parte adatta alla nostra moto. Invece soffro un po' di più nel T2, quindi ci dobbiamo lavorare perché è l'area in cui perdo di più anche rispetto alle altre Yamaha".

Tra le altre cose, nel suo box sono iniziati gli esperimenti, mischiando le parti nuove introdotte a Misano con alcune di quelle vecchie. Un cambio di tendenza, visto che nelle ultime due uscite aveva puntato con decisione sul pacchetto nuovo. Ora invece vuole lavorare alla ricerca del grip posteriore.

Leggi anche:

"Dopo i test di Misano, abbiamo parlato con la Yamaha ed abbiamo cercato di fare un lavoro mirato al futuro. Però io ad Aragon ho sofferto molto a livello di grip posteriore, quindi dobbiamo capire bene quale sia la configurazione migliore. Adesso stiamo facendo un po' di mix tra le varie componenti, poi domani sceglieremo quali usare in gara".

Lo scorso anno quella di Buriram fu una gara di gruppo. Secondo Rossi quest'anno però potrebbe essere anche più folto: "Marquez va molto forte, ma anche Dovizioso mi sembra in forma. Poi sono veloci anche Rins e Miller. Forse potrebbe venire fuori una gara come l'anno scorso, ma mi sembra che siamo un po' di più ad avere un buon ritmo".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scorrimento
Lista

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/12

Foto di: Srinivasa Krishnan

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Lorenzo: “Marquez è il più forte di tutti anche se dolorante”

Articolo precedente

Lorenzo: “Marquez è il più forte di tutti anche se dolorante”

Prossimo Articolo

Viñales: “Essere davanti ci aiuta nel lavoro per il 2020"

Viñales: “Essere davanti ci aiuta nel lavoro per il 2020"
Carica commenti