Rossi: "Migliorato al Mugello, ottimista per Barcellona"

Dopo il decimo posto del Mugello, il "Dottore" spera di fare un altro passo in avanti in Catalogna. Nell'altro lato del box Morbidelli invece scalpita per riscattare un GP d'Italia deludente su una pista su cui aveva brillato nel 2020.

Rossi: "Migliorato al Mugello, ottimista per Barcellona"
Carica lettore audio

Il weekend del Mugello ha regalato almeno una piccola soddisfazione a Valentino Rossi, che per la prima volta in questa stagione è riuscito almeno a centrare la top 10, seppur favorito anche da diverse cadute avvenute davanti a lui.

Il "Dottore" però è convinto di aver fatto anche un passo avanti con il setting della sua M1 sul saliscendi toscano, quindi spera di poter proseguire questo trend positivo anche a Barcellona. Del resto, il Gran Premio di Catalogna dello scorso anno era stato l'ultimo a vederlo realmente competitivo, visto che si trovava in seconda posizione quando era scivolato. E' un po' di ottimismo alla fine non costa nulla.

"La pista di Barcellona è una delle mie preferite e mi piace sempre molto guidare lì. E' un posto fantastico e ho dei ricordi molto belli. Quindi sono ottimista in vista del Gran Premio di Catalogna, perché siamo migliorati durante il fine settimana del Mugello, sono stato in grado di fare alcuni sorpassi ed ho finito nella top 10", ha detto Valentino.

"Il risultato non è ancora quello che vorremmo, ma stiamo migliorando ed è bene andare alla prossima gara avendo fatto un po' di punti. Speriamo di portarci questa positività a Barcellona, per continuare a migliorare e vedere cosa possiamo fare", ha aggiunto.

Discorso opposto invece per Franco Morbidelli, che è chiamato a riscattare la delusione di un Gran Premio d'Italia rovinato dopo appena due giri, quando Marc Marquez è caduto davanti a lui e la sua Honda gli ha tagliato la strada, obbligandolo ad andare nella via di fuga per evitarla e facendolo precipitare in coda al gruppo.

Il tracciato catalano però può essere quello giusto per rifarsi per il pilota della Yamaha Petronas, che lo scorso anno firmò la pole position e lottò per il podio fino alla fine. Tra i miglioramenti degli altri e il fatto che Franco guida ancora una M1 del 2019 non sarà facile ripetersi, ma almeno ci vuole provare.

"Barcellona è un'altra pista storica e spero che sarà buona per noi. L'anno scorso siamo stati veloci, ho fatto la pole position, quindi abbiamo delle buone indicazioni a livello di set-up dalla gara del 2020", ha detto Morbidelli.

"Mi aspetto che possiamo essere allo stesso livello dell'anno scorso. Non so se sarà sufficiente per essere al top, perché è una pista abbastanza difficile, ma cercheremo di fare il miglior lavoro possibile. Non vedo l'ora di affrontare la gara questo fine settimana", ha concluso.

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rins e le quattro cadute di fila: "Non è normale..."
Articolo precedente

Rins e le quattro cadute di fila: "Non è normale..."

Prossimo Articolo

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021