Rossi: il futuro è nel WEC con la Ferrari di Kessel?

Il "Dottore" continua a dire che aspetterà la pausa estiva per decidere se continuare in MotoGP o meno, ma in caso di ritiro, secondo la Gazzetta dello Sport, il futuro sarebbe già tracciato: Valentino vorrebbe impegnarsi nel WEC con una Ferrari 488 GTE gestita dal Kessel Racing.

Rossi: il futuro è nel WEC con la Ferrari di Kessel?

Il mondo della MotoGP continua a volersi tenere stretto Valentino Rossi, ma il "Dottore" cosa vuole fare? Qualche mese fa sarebbe stata una domanda da un milione di dollari, ma quando siamo arrivati quasi alla pausa estiva di un campionato fin qui deludente prende sempre più corpo l'ipotesi del ritiro.

Sia il diretto interessato che la Yamaha hanno sempre parlato dell'importanza dei risultati per proseguire insieme il legame anche nel 2022 e fino a qui le cose non sono andate per niente bene: dopo i primi sette GP, il pesarese è 19esimo nel Mondiale, con appena 15 punti raccolti e tanti bocconi amari da digerire.

Ieri si è detto ancora aggrappato alle ultime due gare prima della pausa, sperando forse in un improvviso step a livello prestazionale (nella FP1 di stamani però ha chiuso 20esimo). La strada però sembra segnata, al punto che non è parso troppo entusiasta neppure di fronte alla prospettiva di correre su una Ducati del suo team nella prossima stagione.

La settimana prossima sarà ufficializzata la partnership triennale con la Ducati e nei giorni scorsi Gigi Dall'Igna aveva aperto a questa possibilità in un'intervista concessa a GPOne.com: "Bisogna lasciargli fare ciò che vuole, per quello che rappresenta". Tuttavia, Rossi ha ribadito che al momento in cima alla lista dei candidati come compagno di squadra di suo fratello Luca Marini c'è Marco Bezzecchi, altro astro nascente della VR46 Academy, al momento impegnato in Moto2.

Leggi anche:

Ma se dovesse davvero smettere, cosa farà da grande Valentino? Difficilmente lo si vedrà in pista in tutti i weekend di gara, perché comunque dopo oltre 25 anni a vestire i panni del pilota, renderebbe il distacco ancora più duro da digerire. Questo però non vuol dire che la sua carriera sarà finita, perché potrebbero solo raddoppiare le ruote.

Da qualche anno ormai, non appena c'è la possibilità, si sta cimentando al volante di una Ferrari 488 GT3 del Kessel Racing. La prima apparizione era stata nel Blancpain a Monza, poi ha preso parte due volte alla 12 Ore del Golfo, dimostrando anche discrete capacità al volante di una vettura Gran Turismo, salendo anche sul podio ad Abu Dhabi.

Lui stesso non ha mai nascosto l'intenzione di muoversi in quella direzione una volta detto basta alla MotoGP ed ecco che per lui sarebbe già pronto un progetto interessante, stando a quanto ha rivelato stamattina la Gazzetta dello Sport. La stessa Kessel Racing potrebbe mettergli a disposizione una Ferrari 488 GTE per partecipare al FIA WEC.

Un programma che lo porterebbe a correre su tracciati storici come Monza e Spa-Francorchamps, ma soprattutto a coronare il sogno di disputare la 24 Ore di Le Mans, seppur nella classe GTE, quindi non potendo lottare per la classifica assoluta. Insomma, l'alternativa sarebbe già pronta, ma prima il "Dottore" dovrà prendere una decisione sulla MotoGP...

condivisioni
commenti
Petrucci: obiettivo Dakar se perde la KTM in MotoGP

Articolo precedente

Petrucci: obiettivo Dakar se perde la KTM in MotoGP

Prossimo Articolo

MotoGP, Germania, Libere 2: svetta Oliveira, Bagnaia ultimo

MotoGP, Germania, Libere 2: svetta Oliveira, Bagnaia ultimo
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021