Rossi: "Ho ipnotizzato Pecco, ma ha messo la dura lo stesso"

Il "Dottore" ha spiegato di averle provate davvero tutte per convincere il pilota della Ducati a montare la gomma media all'anteriore domenica a Misano, perché ritiene che sia stata un fattore decisivo nella caduta che gli è costata la possibilità di tenere ancora aperto il Mondiale.

Rossi: "Ho ipnotizzato Pecco, ma ha messo la dura lo stesso"
Carica lettore audio

Con il senno di poi è facile dirlo, ma il dubbio è che la gomma dura all'anteriore sia stata un azzardo troppo grande per Pecco Bagnaia domenica scorsa a Misano. Il pilota della Ducati, conscio di poter solo vincere per tenere il Mondiale aperto, ha scelto la soluzione che riteneva più competitiva, ma probabilmente non era la più adatta alle condizioni climatiche con cui si è corso il Gran Premio del Made in Italy e dell'Emilia Romagna.

Solamente lui ed il compagno di squadra Jack Miller si sono presentati al via con questa mescola e, curiosamente, entrambi sono scivolati alla curva 15, la Misano 1, la prima a sinistra dopo una sequenza di ben sei pieghe a destra.

 

Ma in precedenza c'era stato anche l'allarme lanciato da Brad Binder, che era addirittura caduto andando a schierare la sua KTM: il pilota sudafricano ha imputato la cosa più ad un errore commesso nella fase di riscaldamento dei freni, anche se poi ha cambiato anche la scelta della gomma anteriore, passando dalla dura che aveva scelto inizialmente alla media.

Pecco ha giustificato la sua scelta con una motivazione prestazionale: "Sapevamo che con la media non mi sarei trovato bene come con la dura e quindi l'abbiamo montata anche se non erano condizioni troppo adatte. Ma usata nel modo giusto avrebbe dato i suoi frutti e li stava dando. Purtroppo mi ha tradito, ma oggi bisognava rischiare tutto e ci ho provato fino a che non sono caduto".

Leggi anche:

E dire che c'era stato anche chi aveva provato in tutti i modi a convincerlo ad allinearsi a tutti gli altri e a montare la media. Il suo mentore Valentino Rossi, per esempio, dopo la gara ha raccontato dei suoi sforzi per fare leva sulla scelta del ducastista.

"Avevo provato a fare la stessa cosa di Aragon. Ho provato ad ipnotizzare Pecco, dicendogli: 'media, media, media'. Questa volta però non ha funzionato, perché ha messo la dura", ha detto il "Dottore" dopo la gara, ricordando di aver già fatto un "lavaggio del cervello" simile a Pecco prima della vittoria del Motorland.

"Per me l'anteriore dura era troppo pericolosa oggi. Ho cercato di dirlo a Pecco, ma alla fine lui l'ha montata. Sfortunatamente, la temperatura si è abbassata nell'ultima parte della corsa e con la dura è così, basta veramente poco per cadere. E' un peccato, perché Pecco oggi era il più veloce, quindi poteva tenere il Mondiale ancora aperto. E' un vero peccato", ha aggiunto.

La caduta di Francesco Bagnaia, Ducati Team

La caduta di Francesco Bagnaia, Ducati Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP | Fabio Quartararo ha deciso: niente numero 1 nel 2022
Articolo precedente

MotoGP | Fabio Quartararo ha deciso: niente numero 1 nel 2022

Prossimo Articolo

Vinales: “Avevo il passo per lottare per il podio”

Vinales: “Avevo il passo per lottare per il podio”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021