Rossi: “Ecco la mia ultima gara, ma penso sia giusto così”

Valentino Rossi si appresta a disputare il suo ultimo gran premio della carriera e Valencia sarà teatro della fine dell'era del Dottore. Nonostante tutto, Vale crede fermamente che dire basta sia stata la decisione giusta. Discorso diverso per Andrea Dovizioso, che sfrutterà il Gran Premio di Valencia come preparazione al 2022, in cui disporrà di una M1 aggiornata.

Rossi: “Ecco la mia ultima gara, ma penso sia giusto così”

Ci siamo, il Gran Premio di Valencia è alle porte e, con la fine della stagione 2021 si conclude un’era, quella di Valentino Rossi. Il Circuito Ricardo Tormo sarà teatro dell’ultimo spettacolo del Dottore, uno show durato 26 anni e che, purtroppo, non si conclude nel migliore dei modi. Ad ogni modo, il nove volte campione del mondo sfrutterà la gara in Spagna, consueto appuntamento conclusivo della stagione, per salutare la MotoGP e spera di farlo nel migliore dei modi.

Il tracciato valenciano non è uno dei preferiti di Rossi, che qui ha conquistato due vittorie, sette podi e tre pole position. Certo, la delusione dopo il Gran Premio dell’Algarve era evidente e le grandi difficoltà incontrate in questo 2021 lasciano pensare che sia molto complicato salire sul podio o sperare di essere nelle posizioni di testa. L’obiettivo del Dottore questo fine settimana è quello di conquistare dei punti, ma soprattutto di dare l’addio al suo mondo, la MotoGP, dopo tanti anni di gloria e di amore incondizionato da parte del suo pubblico.

 “Valencia è sempre un weekend speciale – afferma Valentino Rossi – può essere una gara difficile sotto diversi punti di vista, soprattutto perché è l’ultimo appuntamento dell’anno, a parte l’anno scorso in cui abbiamo finito la stagione in Portogallo. Ad ogni modo, è una pista dove ho avuto diversi bei ricordi. Spero che il tempo sarà buono, così potremo concentrarci sul finire l’ultima gara nella top 15 e conquistare qualche punto. Anche se sarà la mia ultima gara in MotoGP, mi sento bene e penso che sia giusto, soprattutto perché questa è stata una stagione molto lunga. Forse i giorni dopo il weekend saranno un po’ diversi quest’anno, ma vedremo. Spero di avere l’opportunità di dire ‘ciao’ ai miei tifosi in maniera positiva e ringraziarli per il supporto”.

Dovizioso: “Felice di finire questa stagione per iniziare il 2022”

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Andrea Dovizioso, Petronas Yamaha SRT

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Tornato in sella a stagione in corso, Andrea Dovizioso sta ancora lavorando sull’adattamento alla M1 e, al contrario di Valentino Rossi, è proiettato già verso il prossimo anno. Portimao è stata una gara decisamente negativa per il forlivese in termini di risultati, ma il lavoro portato avanti in ottica di fiducia ed esperienza lo lascia soddisfatto.

Dovizioso guida ora la Yamaha che era stata di Franco Morbidelli e dispone quindi della versione meno aggiornata, di cui durante il fine settimana lusitano si è più volte lamentato. Queste ultime gare del 2021 però saranno di preparazione alla prossima stagione, che lo vedrà in sella alla M1 più aggiornata. Anche il Gran Premio di Valencia rappresenterà dunque un weekend di lavoro in più per arrivare il più pronto possibile al 2022.

“Spero che questo weekend saremo in grado di continuare ad adattarci maggiormente alla moto, dato che abbiamo fatto dei piccoli passi in avanti lo scorso fine settimana a Portimao. Sarà importante mantenerci così e continuare a lavorare nella giusta direzione a Valencia per concludere la stagione al meglio che possiamo. Il mio obiettivo principale è di guadagnare una maggiore fiducia sulla moto, per me questo è molto importante da fare prima della fine della stagione. Anche se mi sto divertendo a guidare e fare esperienza, sono felice di finire la stagione, magari con qualche punto in più, perché non vedo l’ora di iniziare il 2022”.

condivisioni
commenti
Petrucci amaro: "Era uno dei migliori weekend dell'anno"
Articolo precedente

Petrucci amaro: "Era uno dei migliori weekend dell'anno"

Prossimo Articolo

Marquez e Sainz diventano protagonisti de La Casa di Carta

Marquez e Sainz diventano protagonisti de La Casa di Carta
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021