Rossi: "È necessario il giusto set up per le curve di Silverstone"

Valentino Rossi arriva a Silverstone consapevole che dovrà chiudere ancora una volta davanti a Marquez per rosicchiare altri punti in classifica. Ora i due sono staccati di 53 punti.

Valentino Rossi arriva a Silverstone, sede del Gran premio dei Gran Bretagna della MotoGP, reduce dal secondo posto artigliato a Brno al termine di una gara piuttosto complessa, in cui, però, è riuscito a scegliere una combinazione di gomme che gli hanno permesso di rimontare e chiudere alle spalle solo dell'imprendibile Cal Crutchlow.

Il "Dottore" ha un solo obiettivo: a Silverstone tenterà di stare davanti a Marc Marquez per rosicchiare altri punti importanti in ottica mondiale. I due, che attualmente si trovano al primo e al secondo posto della classifica generale, sono divisi da 53 punti. Oltre due gare a favore del pilota della Honda, ma Valentino non demorde, anche perché Silverstone è una delle sue piste preferite.

"Ho ricordi recenti molto belli a Silverstone. Lo scorso anno ho vinto una gara incredibile, in condizioni molto difficili", ha ricordato il nove volte iridato del Motomondiale.

"Spero che quest'anno il tempo possa essere bello, ma dal punto di vista climatico la gara inglese è molto incerta. Mi piace molto Silverstone, è una pista molto divertente ma anche molto esigente, perché è lungo e ci sono molti cambi di direzione ad alta velocità".

Rossi ha poi spiegato dove si deve lavorare per riuscire ad avere una moto in grado di poter fare la differenza sulla pista britannica: "E' importante trovare un set up perfetto per la moto così da poter fare bene sia le curve veloci che quelle lente. Cercheremo di lavorare su tutti gli aspetti della moto, così come abbiamo fatto per l'intera stagione, per raggiungere il miglior risultato possibile".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Articolo di tipo Preview