Rossi: "E' frustrante, prendi tre decimi e sei settimo"

Il "Dottore" ha sottolineato quanto siano ritretti i valori oggi in MotoGP, ma che forse è anche questo che la rende la MotoGP più bella di sempre.

Rossi: "E' frustrante, prendi tre decimi e sei settimo"

Si fa fatica a dare torto a Valentino Rossi. Prendere tre decimi in qualifica e ritrovarsi a dover scattare dalla terza fila deve essere veramente frustrante. E' quello che è successo al "Dottore" nella seconda gara di Misano, che domani inzierà dalla settima casella dello schieramento, ma con la convinzione di avere nuovamente un buon passo per provare a fare il bis della settimana scorsa, quando nel Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini si è visto sfuggire il podio solamente all'ultimo giro, anche se stavolta possono esserci anche nuovi protagonisti.

"E' stressante, perché quando prendi tre decimi speri di essere in prima fila, invece sei settimo. E' una delle più grandi differenze rispetto a 10-15 anni fa. Se però vuoi far parte del gioco, è così, quindi si deve lavorare su tutti i dettagli e non si può fare neanche una curva un po' più piano. Bisogna essere sempre al limite" ha detto Valentino.

"Poi la gara è un po' diversa, perché poi scendono in campo altri fattori. Io mi sento piuttosto bene ed ho un buon passo, anche se al momento sono almeno sette i piloti che possono dire la stessa cosa. Speriamo di partire bene e di fare il massimo" ha aggiunto.

Il pesarese poi ci ha tenuto a precisare che questa non era una critica alla MotoGP, che secondo lui è la più bella e competitiva di sempre. Anzi, forse è proprio il fatto che sia così stimolante a tenerlo ancora qui a 41 anni.

Leggi anche:

"Ci sono molti nostalgici del due tempi, ci sono quelli degli anni '90, ma secondo me questa è la MotoGP più bella di sempre e queste sono le moto più belle di sempre da guidare. Diciamo che negli anni 2000 mi piaceva di più il fatto che vincevo di più, mentre adesso è più dura. Bisogna capire se siamo tutti vicini per una questione di moto, con le centraline uniche, o di gomme, o se è solo il maggior professionismo dei piloti, perché anche quello è molto diverso rispetto a 15 anni fa".

Anche se è la seconda gara sulla stessa pista nello spazio di appena sette giorni, la sensazione è che i valori in campo siano cambiati rispetto alla scorsa settimana.

"E' incredibile come cambiano, perché in teoria dovrebbe essere tutto uguale. Poi c'è stato anche il test di mezzo, quindi tutti si sono avvicinati tanto: le Ducati, le Suzuki e le KTM sono state molto veloci. Anche noi con le Yamaha siamo riusciti ad andare un po' meglio, quindi ce la giochiamo, ma penso che la gara di domani sarà diversa, con altri protagonisti, perché la griglia è differente rispetto a domenica scorsa".

Non poteva mancare un commento sull'impresa sfiorata da Pecco Bagnaia: dopo aver conquistato il suo primo podio la scorsa settimana, l'allievo della sua Academy era andato ad un passo dalla sua prima pole position, che gli è stata negata solo per essere andato oltre ad un track limit. Secondo il 9 volte iridato, però, la sua prestazione è stata davvero notevole, soprattutto per il modo in cui riesce a sfruttare la Ducati.

"Pecco si sarebbe meritato la pole, perché la Ducati è una molto veloce sul rettilineo ed in accelerazione, ma non è affatto una moto facile da guidare. Con il suo stile di guida, riesce a mascherare i difetti e a sfruttare i vantaggi della Ducati. L'ho visto veramente in forma e guidare veramente bene. Ero sicuro che avrebbe fatto la pole, ma poi l'ho visto andare sul verde".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bagnaia: "Non sento di avere niente in meno di Quartararo"
Articolo precedente

Bagnaia: "Non sento di avere niente in meno di Quartararo"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Devo guidare in modo innaturale e non ci riesco"

Dovizioso: "Devo guidare in modo innaturale e non ci riesco"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021