Rossi: "Corro con Petronas nel 2021, per ora firmo un anno"

Il "Dottore" ha confermato che la firma arriverà nel weekend e che il contratto sarà di un anno, anche se questo non vuol dire che smetterà sicuramente a fine 2021.

Rossi: "Corro con Petronas nel 2021, per ora firmo un anno"

La firma non c'è ancora, molto probabilmente arriverà nel weekend, ma ora non ci sono più dubbi: Valentino Rossi nel 2021 correrà con la Yamaha Petronas per quello che potrebbe essere l'ultimo anno della sua carriera in MotoGP.

Il contratto, infatti, sarà valido solo per la prossima stagione, anche se il "Dottore" ha spiegato alla vigilia del Gran Premio di Catalogna che esiste la possibilità di prolungarlo di un altro anno se tutte le parti in causa fossero contente di farlo.

"Come ho detto la scorsa settimana, proveremo a firmare durante il weekend, perché tra le gare di Misano abbiamo fissato tutti i punti. La situazione è molto chiara, correrò con Petronas il prossimo anno, ma il contratto è lungo e c'è sempre qualcosa da sistemare" ha detto Valentino.

"Non abbiamo fretta, perché abbiamo raggiunto un accordo, ma credo che durante questo weekend firmerò il contratto. Sono davvero contento di continuare il prossimo anno con la Yamaha e con Petronas. Vi faremo sapere appena possibile".

Il pesarese ha dato qualche dettaglio sulla composizione della sua squadra 2021, confermando che lo seguirano il capo tecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni e il coach Idalio Gavira. Dopo 20 anni però non ci saranno più gli australiani Alex Briggs e Brent Stephens, per i quali non è riuscito a trovare un accordo con Petronas.

"Mi dispiace moltissimo, soprattutto per Alex e Brent, perché loro volevano venire con me. Alex mi aveva sempre detto che ci sarebbe stato fino a quando avrei corso e che poi avrebbe smesso insieme a me. Anche Brent più o meno aveva detto le stesse cose. Sarà triste non averli l'anno prossimo e magari non fare l'ultima gara insieme, quindi mi dispiace moltissimo".

Leggi anche:

"Io ci ho provato, ma in Petronas ci lavora anche dell'altra gente e purtroppo non è stato possibile. Sono contento di avere Matteo, David ed Idalio, ma mi dispiacerà moltissimo non avere Alex e Brent, perché ora quando entro nel box è un po' come essere a casa: non sono dei meccanici, sono persone di famiglia ormai, perché siamo insieme da 20 anni. Sarà triste non averli l'anno prossimo".

L'altra conferma riguarda la durata dell'accordo, che per ora prevede solamente il 2021, ma che appunto consente di proseguire insieme se tutte le parti dovessero essere d'accordo.

"Non lo so, ad un certo punto mi toccherà anche smettere (ride). Abbiamo parlato anche per fare un contratto 1+1, ma alla fine abbiamo deciso di fare solo un anno per adesso. Poi comunque non è proprio uno, perché nel contratto c'è scritto che se tutti sono contenti, sia io, che la Yamaha che Petronas, possiamo continuare".

"Dipende molto dai miei risultati nella prima parte della stagione, poi nella pausa estiva decideremo insieme. Se l'anno prossimo vado forte, faccio dei podi e lotto per stare nei primi cinque del campionato, posso anche continuare. Però aspettiamo l'anno prossimo, anche perché qua le cose cambiano veramente da un giorno all'altro, quindi va bene così alla mia età".

La possibilità quindi c'è, anche se il 9 volte iridato ha precisato che non si tratta di un'opzione vera e propria. Anche se ha ribadito che la decisione riguardo al suo futuro oltre il 2021 arriverà solo la prossima estate.

"Non è una vera e propria opzione, perché quella di solito è una cosa più precisa. Nel contratto c'è solo scritto che se siamo tutti contenti, poi possiamo continuare. Io all'inizio mi sono quasi arrabbiato con la Yamaha, perché sembrava un contratto di un anno secco, che era sicuramente l'ultimo. Io però gli ho detto che non sarà sicuramente l'ultimo e che bisognerà vedere come vado. Loro hanno capito, sono d'accordo con me, ma abbiamo deciso che intanto facciamo un contratto di un anno e poi vediamo" ha concluso.

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Crutchlow è fit: potrà scendere in pista domani

Articolo precedente

Crutchlow è fit: potrà scendere in pista domani

Prossimo Articolo

Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"

Marquez torna nel paddock di MotoGP: "Ma devo essere paziente"
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021