Rossi: "Bello confrontarsi con Dovi, ma abbiamo moto diverse"

La pioggia non ha permesso al "Dottore" di trarre indicazioni troppo chiare sulla prima giornata di prove a Misano, quindi si è soffermato molto sull'inizio positivo del rapporto con il nuovo compagno di squadra, anche se l'avere M1 differenti non permette un confronto diretto. Poi si è stizzito di fronte alle ennesime richieste sulla situazione del suo futuro team in MotoGP...

Rossi: "Bello confrontarsi con Dovi, ma abbiamo moto diverse"

Il meteo ha fatto un po' da padrone alla prima giornata di prove del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. La pioggia ha lasciato circa mezz'ora ai piloti per lavorare sull'asciutto, quindi non è stato facile trarre delle conclusioni o avere delle indicazioni chiare su quelli che potranno essere i valori in campo nel resto del weekend.

Valentino Rossi ha iniziato il fine settimana di Misano con un 18esimo tempo nel turno mattutino e poi si è piazzato 16esimo in quello pomeridiano, disputato tutto sotto alla pioggia, che è stato anche l'unico che gli ha permesso di ottenere almeno qualche riferimento in condizioni di bagnato.

"Oggi le condizioni erano molto difficili, ma la cosa positiva è che abbiamo potuto provare l'asfalto in entrambe le condizioni. Sul bagnato, nel turno di pomeriggio, siamo riusciti a lavorare sull'assetto, mentre al mattino non ci abbiamo capito molto, perché ha cominciato a piovere dopo mezz'ora. Abbiamo fatto troppi pochi giri, quindi dovremo aspettare domani per capire", ha detto Valentino a fine giornata.

Parlando del bagnato, Fabio Quartararo si è lamentato della M1 in particolare nei tratti veloci, ma secondo Rossi il problema resta un altro: "Il feeling sul bagnato non era mal, ma ci manca un po' di grip al posteriore e quindi perdiamo in accelerazione. Questo è il nostro problema più grande. Sul veloce invece non mi sembra che fossimo messi troppo male".

La novità più rilevante della giornata quindi è stata trovare Andrea Dovizioso nell'altro lato del box della Yamaha Petronas. Con il forlivese c'è già stato più di uno scambio di opinioni interessante, anche se non ci può essere un confronto diretto, visto che le loro M1sono diverse (l'ex ducatista ha la "Spec B" 2019).

Leggi anche:

"Abbiamo parlato sia dopo il primo che dopo il secondo turno. I suoi commenti sono interessanti e sono simili ai miei, ma Dovi ha una moto diversa dalla mia e la sua richiede uno stile di guida differente, soprattutto nell'approccio alla curva. Si devono fare cose diverse sia in frenata che in ingresso di curva".

"Comunque è bello parlare con lui, perché ha esperienza ed è molto meticoloso nella messa a punto, poi ci siamo anche trovati d'accordo su alcune cose. Ma il suo era il primo contatto con una moto diversa e dopo tanto tempo che non guidava in un turno vero. Comunque mi sembra che abbia già le idee abbastanza chiare".

Tornare a Misano è sempre un'emozione per lui, a prescindere dal fatto che queste ormai siano le sue ultime gare in MotoGP. La presenza del pubblico sulle tribune però rappresenta un godimento extra dopo oltre un anno corso a porte chiuse.

"Girare a Misano mi piace sempre, perché è un circuito difficile, faticoso sia mentalmente che psicologicamente. Su una MotoGP succede tutto molto rapidamente, perché la pista è molto stretta, quindi non hai molto tempo di stare a pensare che è l'ultimo anno... Oggi comunque è stato bello riavere la gente in pista, anche se hanno beccato brutto tempo. Speriamo che domani e domenica sia bello, perché avere il pubblico cambia tutto".

E' di oggi la notizia che la Yamaha potrebbe entrare in Moto2 per rinforzare il suo progetto Master Camp, al "Dottore" quindi è stato domandato se la cosa potrà avvenire con il supporto della sua struttura, visto che c'è già una collaborazione in questo senso.

"Sono due o tre anni che insieme alla Yamaha abbiamo un team nel CEV legato al Master Camp per aiutare i giovani piloti asiatici nella loro crescita. Ora so che la Yamaha vorrebbe farne uno anche nel Mondiale. Ne ho parlato anche con Jarvis, ma non so come si svilupperà questo progetto e sarà insieme a noi".

Di fronte alle ennesime domande legate invece alla sua squadra di MotoGP e alla relativa sponsorizzazione, questa volta il 9 volte iridato ha reagito più stizzito, lasciando intendere di essere stanco di dire sempre le stesse cose.

"La più grande distrazione è continuare a rispondere alle domande sul team di MotoGP. Sto cercando di dare alla VR46 il mio supporto, ma non sono la persona che si occupa direttamente della questione, quindi non posso sapere quali siano le notizie più fresche. L'ho già detto 20 volte, ma continuate a farmi sempre le stesse domande... L'unica cosa che so per certo è che il team si farà".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
21/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
22/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
23/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
24/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
25/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
26/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
27/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
28/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”
Articolo precedente

Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere bagnate del GP di San Marino

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere bagnate del GP di San Marino
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021