Rossi: "Bello confrontarsi con Dovi, ma abbiamo moto diverse"

La pioggia non ha permesso al "Dottore" di trarre indicazioni troppo chiare sulla prima giornata di prove a Misano, quindi si è soffermato molto sull'inizio positivo del rapporto con il nuovo compagno di squadra, anche se l'avere M1 differenti non permette un confronto diretto. Poi si è stizzito di fronte alle ennesime richieste sulla situazione del suo futuro team in MotoGP...

Rossi: "Bello confrontarsi con Dovi, ma abbiamo moto diverse"

Il meteo ha fatto un po' da padrone alla prima giornata di prove del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. La pioggia ha lasciato circa mezz'ora ai piloti per lavorare sull'asciutto, quindi non è stato facile trarre delle conclusioni o avere delle indicazioni chiare su quelli che potranno essere i valori in campo nel resto del weekend.

Valentino Rossi ha iniziato il fine settimana di Misano con un 18esimo tempo nel turno mattutino e poi si è piazzato 16esimo in quello pomeridiano, disputato tutto sotto alla pioggia, che è stato anche l'unico che gli ha permesso di ottenere almeno qualche riferimento in condizioni di bagnato.

"Oggi le condizioni erano molto difficili, ma la cosa positiva è che abbiamo potuto provare l'asfalto in entrambe le condizioni. Sul bagnato, nel turno di pomeriggio, siamo riusciti a lavorare sull'assetto, mentre al mattino non ci abbiamo capito molto, perché ha cominciato a piovere dopo mezz'ora. Abbiamo fatto troppi pochi giri, quindi dovremo aspettare domani per capire", ha detto Valentino a fine giornata.

Parlando del bagnato, Fabio Quartararo si è lamentato della M1 in particolare nei tratti veloci, ma secondo Rossi il problema resta un altro: "Il feeling sul bagnato non era mal, ma ci manca un po' di grip al posteriore e quindi perdiamo in accelerazione. Questo è il nostro problema più grande. Sul veloce invece non mi sembra che fossimo messi troppo male".

La novità più rilevante della giornata quindi è stata trovare Andrea Dovizioso nell'altro lato del box della Yamaha Petronas. Con il forlivese c'è già stato più di uno scambio di opinioni interessante, anche se non ci può essere un confronto diretto, visto che le loro M1sono diverse (l'ex ducatista ha la "Spec B" 2019).

Leggi anche:

"Abbiamo parlato sia dopo il primo che dopo il secondo turno. I suoi commenti sono interessanti e sono simili ai miei, ma Dovi ha una moto diversa dalla mia e la sua richiede uno stile di guida differente, soprattutto nell'approccio alla curva. Si devono fare cose diverse sia in frenata che in ingresso di curva".

"Comunque è bello parlare con lui, perché ha esperienza ed è molto meticoloso nella messa a punto, poi ci siamo anche trovati d'accordo su alcune cose. Ma il suo era il primo contatto con una moto diversa e dopo tanto tempo che non guidava in un turno vero. Comunque mi sembra che abbia già le idee abbastanza chiare".

Tornare a Misano è sempre un'emozione per lui, a prescindere dal fatto che queste ormai siano le sue ultime gare in MotoGP. La presenza del pubblico sulle tribune però rappresenta un godimento extra dopo oltre un anno corso a porte chiuse.

"Girare a Misano mi piace sempre, perché è un circuito difficile, faticoso sia mentalmente che psicologicamente. Su una MotoGP succede tutto molto rapidamente, perché la pista è molto stretta, quindi non hai molto tempo di stare a pensare che è l'ultimo anno... Oggi comunque è stato bello riavere la gente in pista, anche se hanno beccato brutto tempo. Speriamo che domani e domenica sia bello, perché avere il pubblico cambia tutto".

E' di oggi la notizia che la Yamaha potrebbe entrare in Moto2 per rinforzare il suo progetto Master Camp, al "Dottore" quindi è stato domandato se la cosa potrà avvenire con il supporto della sua struttura, visto che c'è già una collaborazione in questo senso.

"Sono due o tre anni che insieme alla Yamaha abbiamo un team nel CEV legato al Master Camp per aiutare i giovani piloti asiatici nella loro crescita. Ora so che la Yamaha vorrebbe farne uno anche nel Mondiale. Ne ho parlato anche con Jarvis, ma non so come si svilupperà questo progetto e sarà insieme a noi".

Di fronte alle ennesime domande legate invece alla sua squadra di MotoGP e alla relativa sponsorizzazione, questa volta il 9 volte iridato ha reagito più stizzito, lasciando intendere di essere stanco di dire sempre le stesse cose.

"La più grande distrazione è continuare a rispondere alle domande sul team di MotoGP. Sto cercando di dare alla VR46 il mio supporto, ma non sono la persona che si occupa direttamente della questione, quindi non posso sapere quali siano le notizie più fresche. L'ho già detto 20 volte, ma continuate a farmi sempre le stesse domande... L'unica cosa che so per certo è che il team si farà".

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
1/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
2/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
3/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
4/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
5/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
6/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
7/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
8/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
9/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
10/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
11/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
12/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
13/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
14/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
15/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
16/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
17/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
18/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
19/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
20/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
21/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
22/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
23/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
24/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
25/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
26/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
27/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT
28/28

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”

Articolo precedente

Marquez: “Il podio di Aragon ci spinge ad andare avanti”

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere bagnate del GP di San Marino

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere bagnate del GP di San Marino
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021