Rossi: "Avrei potuto vincere, ho fatto un grande errore"

Il "Dottore" è veramente rammaricato per la caduta di Barcellona, avvenuta quando aveva ancora nel mirino Quartararo ed il ritorno alla vittoria.

Rossi: "Avrei potuto vincere, ho fatto un grande errore"

La delusione è veramente grande per Valentino Rossi. Il ritorno alla vittoria in MotoGP dopo oltre tre anni sembrava veramente alla sua portata oggi a Barcellona ma, proprio quando stava provando a braccare Fabio Quartararo, il "Dottore" è incappato in una scivolata alla curva 2.

Un errore che pesa per l'occasione sprecata, ma anche in ottica campionato, perché dopo quello di Misano questo è il secondo zero consecutivo e quindi ora i punti da recuperare sul francese della Yamaha Petronas sono ben 58. Troppi probabilmente, se si pensa anche a quanti piloti ci sono di mezzo tra i due. Il rammarico quindi è molto grande per il pesarese.

"Oggi è stato veramente un grande peccato. Dopo un weekend così, nel quale sono andato forte e mi trovavo bene con la moto, sarei dovuto arrivare davanti. Avrei potuto anche vincere, perché Quartararo ha rallentato tanto, però sicuramente sarei arrivato sul podio perché ero molto veloce" ha detto Valentino.

 

"Mi sono fatto ingolosire, perché ero veloce e volevo rimanere vicino a Quartararo: volevo provare a fregarlo, ma avevo anche paura che poi le moto che vanno forte alla fine della gara, come le Ducati e soprattutto le Suzuki, arrivassero. Volevo assolutamente salire sul podio e ci ho provato, ma rimane un grande errore. Mi dispiace molto" ha aggiunto.

Concentrandosi sulla dinamica, fa fatica a trovare un vero e proprio errore: "Se guardo i dati, era uguale al giro prima, un po' come Bagnaia a Misano, però probabilmente stavo già entrando molto forte in quella curva e con meno temperatura alla gomma davanti mi si è chiusa. Avrei dovuto stare un po' più attento".

Il rammarico però è soprattutto per aver sprecato un'occasione che nella sua mente era ben chiara già prima del via.

"Ero veramente molto competitivo, perché sono andato forte tutti i turni, anche con le gomme usate. Ero uno dei più veloci, quindi sapevo che oggi era una grande occasione e fino alla caduta avevo fatto tutto bene. Poteva essere il secondo podio della stagione e sarei stato secondo invece che terzo, ma soprattutto sarebbero stati dei punti importantissimi per il campionato, perché sarei stato ancora in gioco".

"Per non disperarsi, bisogna pensare che comunque è stato un buon weekend, che ho guidato bene e mi potevo giocare la vittoria. Stiamo seguendo una strada molto interessante con il setting della moto, quindi anche se per me il campionato è chiuso ci sono delle grandi motivazioni per essere veloci da qui alla fine dell'anno".

Leggi anche:

Quando poi però gli è stato chiesto se effettivamente si considera tagliato fuori dai giochi, in parte ha provato a ritrattare questa teoria.

"Finché non lo dice la matematica, non è finita. Però purtroppo ho già fatto tre zero e sono caduto due volte di fila per errori miei. Poi alla prima gara si era rotta la moto, quindi è difficile. Però ci sono ancora tante gare e bisognerà cercare di essere veloci, se riesco a guidare così, posso andare forte da tutte le parti".

Infine, ha fatto un raffronto con l'errore della gara scorsa a Misano, spiegando che le due situazioni erano molto differenti tra loro.

La settimana scorsa, a Misano, abbiamo seguito una via un po' diversa con il setting della moto. Non mi trovavo bene e non avrei fatto una bella gara. Sabato e domenica poi avevo un po' di influenza e non ero in forma per niente. Questo secondo me ha contribuito a farmi sbagliare. Oggi invece è stata un'altra cosa, perché volevo provare a vincere ed ero al limite, quindi sono due errori diversi. Ma due zero di fila non bisognerebbe farli mai se si vuole arrivare tra i primi tre del campionato.

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Caduta di Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
16/16

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Quartararo: "Vedo Mir come il rivale più forte per il titolo"

Articolo precedente

Quartararo: "Vedo Mir come il rivale più forte per il titolo"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: la vittoria di Quartararo al GP di Catalogna

Fotogallery MotoGP: la vittoria di Quartararo al GP di Catalogna
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Catalogna
Sotto-evento Gara
Location Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Valentino Rossi
Team Yamaha Factory Racing
Autore Matteo Nugnes
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021