RNF annuncia l’accordo con Yamaha e i piloti del 2022: ecco Binder

Yamaha e il ribattezzato team RNF uniranno le forze per la prossima stagione e annunciano la collaborazione che porterà la Casa di Iwata a fornire la moto alla squadra satellite di Razlan Razali. L’accordo è valido per un anno con opzione di estensione anche per le prossime due stagioni. A portare in pista le M1 saranno il confermato Andrea Dovizioso e il neo arrivato Darryn Binder. Annunciato anche lo sponsor principale, sarà WithU.

RNF annuncia l’accordo con Yamaha e i piloti del 2022: ecco Binder

A Misano il mese scorso Razlan Razali aveva annunciato il futuro del proprio team, che alla fine di quest’anno smetterà di chiamarsi Petronas Racing Team e che dal 2022 prenderà il nome di RNF Team MotoGP. Sempre a Misano, nella giornata odierna è arrivato l’annuncio dell’accordo raggiunto fra il ribattezzato team RNF e Yamaha, che continuerà a fornire le YZR-M1 così come ha fatto in queste due stagioni. Il team malese, che ha già annunciato la sua presenza in MotoGP fino al 2026 firmando un accordo con IRTA, sarà satellite della Casa di Iwata anche nel 2022, con un accordo che prevede l’estensione della collaborazione anche per le stagioni 2023 e 2024.

Non solo collaborazioni: insieme all’annuncio dell’accordo raggiunto tra RNF e Yamaha viene annunciata anche la line-up dei piloti che porteranno in pista la M1 nel 2022. Insieme al già confermato Andrea Dovizioso, ecco che arriva Darryn Binder. Le voci di un passaggio alla classe regina erano ormai sempre più insistenti e oggi arriva la conferma. Il pilota sudafricano approderà in MotoGP e debutterà insieme al nuovo team RNF, pur avendo firmato direttamente con Yamaha e facendo capo dunque proprio alla Casa di Iwata.

Giornata di grandi annunci per il "neonato" team. La squadra satellite Yamaha ha ufficializzato anche lo sponsor principale che la accompagnerà durante la stagione 2022. Si tratta di WithU, che ha già collaborato con la squadra di Razali da quando è entrata in MotoGP. Il brand italiano ha firmato un accordo di sponsorizzazione per i prossimi tre anni e continuerà dunque a comparire sulle Yamaha del team RNF. 

“Siamo felici di estendere la nostra collaborazione con il ribattezzato team RNF MotoGP – afferma Lin Jarvis – Quando Razlan Razali e il Sepang Racing Team sono approdati in MotoGP alla fine del 2018, nessuno si aspettava che avrebbero preso d'assalto la classe regina. L'impressionante stagione 2019 e gli eccezionali risultati della stagione 2020 sottolineano la professionalità e la qualità di questa squadra che presto sarà rinominata RNF MotoGP Team. Il DNA di base di questa squadra rimane, quindi siamo fiduciosi di continuare con loro come nostro team satellite con supporto ufficiale. Inoltre, Yamaha è sempre stata chiara nel voler continuare ad avere quattro moto in totale sulla griglia della MotoGP: due moto nel Factory Team e due moto nel team indipendente. Faremo del nostro meglio per supportare la neonata RNF Racing Ltd. a raggiungere i loro obiettivi e a fornire il trampolino di lancio per i futuri talenti per entrare nel mondo Yamaha in MotoGP”.

Darryn Binder, RNF Racing with Lin Jarvis. Yamaha Motor Racing managing director

Darryn Binder, RNF Racing with Lin Jarvis. Yamaha Motor Racing managing director

Photo by: Yamaha

Riguardo l’arrivo di Darryn Binder, Jarvis afferma: “Voglio dare un caloroso benvenuto a Darryn. Siamo lieti che si unisca alla formazione Yamaha il prossimo anno. Abbiamo avuto molte conversazioni su chi sarebbe stato un buon pilota per la nuova line-up del Team RNF MotoGP. È un nuovo inizio per il team satellite Yamaha e questo rende ancora più appropriato avere un pilota giovane e desideroso come Darryn che si unisce a loro, come hanno fatto Fabio e Franky prima di lui. Per Yamaha la missione primaria del team satellite è sviluppare i futuri talenti della MotoGP. Darryn ha già dimostrato in numerose occasioni di che pasta è fatto nella classe Moto3. Sappiamo che è un pilota veloce e determinato che ha quello che serve per lottare in testa al gruppo. Ovviamente, il passo verso la MotoGP è significativo e richiederà un po' di adattamento, ma sentiamo che è pronto, e Yamaha e il Team RNF MotoGP lo sosterranno pienamente per questa nuova ed eccitante sfida”.

Razlan Razali è sicuramente soddisfatto dell’accordo raggiunto: “Oggi abbiamo raggiunto una pietra miliare per il nuovo RNF MotoGP Team. Vorrei ringraziare Yamaha per la fiducia data a me e alla squadra per la prossima stagione, nonostante i cambiamenti avvenuti quest'anno. I risultati che abbiamo condiviso insieme nei primi tre anni della nostra collaborazion ed, con vittorie, podi, pole position e premi è stato memorabile e ci motiva per fare ancora di più. Abbiamo l'esperienza dei nostri successi passati, supportati dallo stesso team forte e appassionato del nostro box MotoGP, con una solida line-up di piloti, quindi siamo pronti per un ritorno competitivo con Yamaha per la stagione 2022”.

Esprime il proprio entusiasmo anche Darryn Binder, pronto all’approdo in MotoGP: “Sono estremamente grato per questa opportunità, perché è stato il sogno di una vita correre nella categoria MotoGP. Sicuramente non mi aspettavo di fare il salto direttamente dalla Moto3 alla classe più alta, ma credo di essere all'altezza della sfida, e sono pronto a metterci tutto il duro lavoro per il 2022. Il mio obiettivo all'inizio sarà solo quello di trovare i miei piedi nella classe grande e imparare il più possibile per diventare sempre più forte durante la mia stagione da rookie. Vorrei dire un grande 'Grazie' a Yamaha e al Team RNF MotoGP per tutto quello che hanno fatto per rendere questo possibile, così come tutti coloro che sono stati coinvolti nel portarmi a questo punto. Ora non vedo l'ora di guidare la Yamaha YZR-M1 per la prima volta alla fine di questa stagione”.

Darryn Binder, Andrea Dovizioso, RNF Racing, Razlan Razali, fondatore e team principal, RNF Racing, Matteo Ballarin, presidente del Europe Energy Group

Darryn Binder, Andrea Dovizioso, RNF Racing, Razlan Razali, fondatore e team principal, RNF Racing, Matteo Ballarin, presidente del Europe Energy Group

Photo by: RNF Racing

condivisioni
commenti
Clamoroso: Ducati diventerà il fornitore della MotoE nel 2023!
Articolo precedente

Clamoroso: Ducati diventerà il fornitore della MotoE nel 2023!

Prossimo Articolo

Petrucci: "Il corso di navigazione è stato molto interessante"

Petrucci: "Il corso di navigazione è stato molto interessante"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021