Rins: "Se non avessi perso tempo dietro Dovizioso avrei potuto lottare con Marquez"

Lo spagnolo, grazie al secondo posto conquistato oggi, è salito in seconda posizione nella classifica del campionato ed ha esaltato la sua Suzuki definendola come una moto in grado di poter lottare per il titolo.

Rins: "Se non avessi perso tempo dietro Dovizioso avrei potuto lottare con Marquez"

E’ un periodo d’oro quello che sta vivendo Alex Rins in MotoGP. Dopo aver ottenuto il successo in Texas, il pilota della Suzuki, a Jerez, è stato protagonista di una bella rimonta dalla nona posizione che gli ha regalato il secondo gradino del podio e la seconda piazza in classifica piloti ad un solo punto di distacco da Marc Marquez.

Rins, una volta tagliato il traguardo, ha festeggiato questo piazzamento come una vittoria e, giunto in sala stampa, ha spiegato il perché dell’enorme soddisfazione per questo secondo posto.

“E’ stata una della gare più difficili della mia carriera. Faceva molto caldo e sono dovuto partire dalla quarta fila in un circuito molto stretto”.

 

Nonostante una qualifica incolore, Rins non si è lasciato abbattere ed ha regalato al pubblico una rimonta davvero appassionante. Lo spagnolo ha spiegato di aver perso la possibilità di scappare in testa insieme a Marquez  a causa del tempo perso dietro Dovizioso.

“Mi ci è voluto un po’ per salire in classifica, soprattutto quando mi trovavo dietro le Ducati. Ho perso tempo soprattutto con Dovizioso. Sapevo che se fossi riuscito a risalire alla svelta sarei riuscito a scappare insieme a Marquez. Avevo il suo stesso ritmo, ma lui è andato subito in fuga”.

Leggi anche:

Il risultato odierno ha consentito a Rins di fare un bel balzo in classifica piloti e portarsi adesso ad un solo punto dal nuovo leader, Marc Marquez. Il pilota della Suzuki si vuole godere il momento e non vede l’ora che arrivino le prossime gare su tracciati a lui congeniali.

“Sono secondo ad un punto da Marquez. E’ un distacco minimo e ci sono ancora molte gare. Adesso voglio godermi i circuiti che arriveranno. Mi piacciono molto e si adattano bene alla mia Suzuki. Dobbiamo proseguire su questa strada un passo alla volta”.

Il segreto della Suzuki di quest’anno? Secondo Rins non c’è una sola componente in grado di fare la differenza, ma è l’intero pacchetto che funziona alla grande e la prova è data dalla rapidità con la quale il team riesce a trovare la quadratura del cerchio in ogni weekend.

“Gara dopo gara mi sento sempre più forte e la nostra moto va bene. Quando arriviamo in circuito riusciamo a trovare un set up corretto in poco tempo. Prima che iniziasse la stagione avevo detto che la Suzuki era una moto vincente in grado di poter lottare per il campionato”.

La domanda che ci si pone a questo punto della stagione è se la Suzuki potrà mantenere questo livello di competitività a lungo. Rins ha affermato come in occasione dei test della prossima settimana verranno provate delle nuove componenti con le quali cercare di sviluppare una moto già di ottimo livello.

“Domani proveremo lo spoiler e cercheremo di capire se può darci un vantaggio. Inoltre abbiamo altre piccole componenti da testare, ma la moto sta andando bene e credo sia difficile migliorarla ulteriormente”.

Informazioni aggiuntive di Germàn Garcia Casanova

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team, il secondo classificato Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, il terzo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team, il secondo classificato Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, il terzo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
12/14

Foto di: Miquel Liso

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
13/14

Foto di: Miquel Liso

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mondiale MotoGP 2019: Marquez scavalca Rins di 1 punto e Dovizioso di 3

Articolo precedente

Mondiale MotoGP 2019: Marquez scavalca Rins di 1 punto e Dovizioso di 3

Prossimo Articolo

Vinales incredulo: "Questo terzo posto a Jerez ha il sapore di una vittoria"

Vinales incredulo: "Questo terzo posto a Jerez ha il sapore di una vittoria"
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021