Recupero travagliato per Crutchlow: "In certi momenti ho pensato che non avrei più corso"

condivisioni
commenti
Recupero travagliato per Crutchlow:
Di:
28 gen 2019, 16:02

Il pilota della Honda LCR ha raccontato di aver vissuto un inverno molto difficile dopo la frattura multipla alla caviglia destra che lo tiene fermo dal GP d'Australia. Dopo tanti mesi d'astinenza dalla moto, non vede l'ora di tornare sulla sua RC213V nei test di Sepang.

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
l'incidente di Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Cal Crutchlow, Team LCR Honda mentre viene portato in ospendale
Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Mancano ancora un paio di settimane, poi finalmente Cal Crutchlow potrà tornare in sella alla sua Honda del Team LCR. E c'è da scommettere che per il pilota britannico si tratterà di un momento emozionante, perché recentemente ha ammesso di aver avuto il timore che la sua carriera potesse essere arrivata al capolinea.

Il portacolori del team di Lucio Cecchinello è stato vittima di un brutto incidente durante le prove del Gran Premio d'Austrialia, nel quale ha rimediato una frattura multipla alla caviglia destra.

Un infortunio che era parso serio fin dal primo momento, ma che poi si è rivelato addirittura più ostico, al punto che Cal non è ancora riuscito a tornare in sella ad una moto e che era arrivato addirittura a mettere in dubbio la possibilità di tornare a correre dopo essere stato operato.

"Ero consapevole che si trattava di un brutto infortunio" ha detto Crutchlow in un'intervista rilasciata a MotorCycleNews. "Hanno dovuto ricostruire parte delle ossa ed era questo che preoccupava i chirurghi. Sono stati mesi duri, avevo avuto altri infortuni prima ma così seri mai. So che ci sono piloti che per questo tipo di incidenti si sono ritirati e ci sono stati momenti in cui ho pensato che non avrei più corso".

Di arrendersi però non ne ha voluto sapere, anche perché non fa parte del suo carattere: "Però ho sempre voluto continuare ad allenarmi, a fare pratica con la fisioterapia. Ho un approccio mentale che non mi fa mai gettare la spugna".

L'attesa ora è tutta per il 6 febbraio, quando tornerà a mettersi alla prova a Sepang: "Il mio obiettivo è tornare a correre e divertirmi. Questo inverno non ho toccato le moto, non ho voluto predere rischi. Ma proverò ad essere pronto per il primo grande appuntamento del 2019".

Prossimo Articolo
"Aspar" Martinez e Dorflinger entrano tra le MotoGP Legends nel 2019

Articolo precedente

"Aspar" Martinez e Dorflinger entrano tra le MotoGP Legends nel 2019

Prossimo Articolo

Riccardo Parino, Philip Morris: “Seguiamo certamente l'evoluzione della Formula E e della MotoE..."

Riccardo Parino, Philip Morris: “Seguiamo certamente l'evoluzione della Formula E e della MotoE..."
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Cal Crutchlow Acquista adesso
Team Team LCR
Autore Matteo Nugnes