Rabat scongiura un'operazione: spera di recuperare per Mugello

condivisioni
commenti
Rabat scongiura un'operazione: spera di recuperare per Mugello
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
24 mag 2018, 10:44

Dopo un'ecografia svolta questa mattina, il Dottor Charte ed il Dottor Mir hanno deciso di immobilizzare il braccio sinistro e di provare un processo di crioterapia per accelerare i tempi di rigenerazione del tessuto muscolare.

Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat con un dottore all'ospedale universitario Quiron Dexeus di Barcellona
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing

E' arrivato un nuovo aggiornamento sulle condizioni di Tito Rabat, vittima ieri di una brutta caduta nella giornata di test collettivi che la MotoGP ha effettuato sul tracciato di Barcellona.

Dopo che ieri sono state escluse fratture, ma gli sono state diagnosticate diverse lesioni muscolari al braccio sinistro, stamattina lo spagnolo è stato sottoposto ad ulteriore accertamenti presso l'Ospedale Universitario Quiron Dexeus di Barcellona.

L'ecografia di stamani ha confermato che c'è una lesione muscolare di 3 centimetri, ma il Dottor Charte, dopo essersi consultato con il Dottor Mir, ha deciso che non sarà necessario un intervento chirurgico, immobilizzando il braccio di Tito.

Ora Rabat farà ritorno a casa a Valencia, dove eseguirà delle sessioni di crioterapia per accelerare i tempi di rigenerazione del tessuto muscolare.

Martedì prossimo tornerà invece a Barcellona per sottoporsi ad una nuova ecografia di controllo, che permetterà ai medici di valutare la sua partecipazione al GP d'Italia, che è l'obiettivo del portacolori dell'Avinta Racing.

"Ho lasciato l'ospedale ed è stato tutto molto positivo, sia le cure che ho ricevuto in Circuito che all'Ospedale Dexeus. Mi hanno trattato tutti molto bene. Ieri pensavamo che sarebbe stato difficile correre al Mugello, perché temevamo che fosse necessaria un'operazione, ma stamattina abbiamo fatto degli altri esami ed abbiamo deciso di immobilizzare il braccio per una settimana" ha raccontato l'ex campione del mondo della Moto2.

"Martedì prossimo faremo dei nuovi accertamenti. Quest'anno le cose stanno andando molto bene, siamo molto competitivi, quindi cercherò di fare il meglio possibile. Intanto voglio ringraziare tutti per il sostegno e l'incoraggiamento che ho ricevuto dopo l'incidente" ha concluso.

Prossimo Articolo
Tito Rabat resta in ospedale per valutare le sue lesioni muscolari

Articolo precedente

Tito Rabat resta in ospedale per valutare le sue lesioni muscolari

Prossimo Articolo

La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki

La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Tito Rabat
Team Avintia Racing
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie