MotoGP
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Rabat: "La Ducati mi regala lo stesso feeling della Moto2"

condivisioni
commenti
Rabat: "La Ducati mi regala lo stesso feeling della Moto2"
Di:
Tradotto da: Marco Di Marco
1 dic 2017, 12:08

Lo spagnolo ha ben figurato nella due giorni di test a Jerez in sella alla Ducati del team Avintia. Rabat ha affermato di aver avuto un buon feeling con la moto che gli ha consentito di essere subito più veloce rispetto a quando guidava la Honda.

Gigi Dall'Igna, Ducati Team General Manager, Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing
Tito Rabat, Avintia Racing

Dopo aver conquistato il titolo nella classe intermedia nel 2014 ed aver concluso al terzo posto l'anno successivo, Tito Rabat ha vissuto due anni difficili in MotoGP alla guida della Honda del Marc VDS nel 2016 e nel 2017 chiudendo la prima stagione al ventunesimo posto in classifica e la seconda al diciannovesimo, riuscendo ad entrare soltanto tre volte in top ten ed ottenendo come miglior risultato un nono posto.

Rabat ha abbandonato la Honda per il 2018 decidendo di passare alla guida della Ducati Desmosedici, con specifiche 2017, del team Avintia.

Al suo debutto in occasione dei test di Valencia lo spagnolo ha ottenuto il quattordicesimo tempo, mentre nelle due giornate andate in scena a Jerez Rabat ha centrato il sesto ed il settimo tempo accusando un gap di un secondo dai primi.

Conclusi i test, Rabat ha speso parole di elogio per la sua nuova moto, paragonando il feeling ricevuto dalla Ducati a quello che gli trasmetteva la Moto2.

"L'aspetto positivo è che sono stato veloce nei miei giri in solitaria proprio come accadeva in Moto2" ha affermato lo spagnolo.

"Sono molto contento. Con la vecchia moto dovevo sempre seguire qualcuno per essere veloce. La Ducati è un altro mondo".

"Ho cercato di imparare un po' alla volta, ma ho vissuto delle belle giornate. Non ho pensato a realizzare dei giri veloci, ed ho concluso i test con un tempo migliore rispetto al mio personal best a Jerez con la Honda".

Rabat ha poi elogiato l'aerodinamica, il motore e la capacità frenante della Ducati.

"Mi piacciono molto le ali ai lati della carena. Puoi andare veloce in rettilineo senza impennare e questo ti consente di focalizzarti maggiormente sull'entrata in curva. La moto accelera e frena bene. Tutte le moto hanno aspetti negativi, ma al momento vedo solo quelli positivi".

Informazioni aggiuntive di Jose Manuel Gonzalez Tamajon

 

 

 

 

Prossimo Articolo
Gabarrini su Lorenzo: "Un altro anno come il 2017 sarebbe inaccettabile"

Articolo precedente

Gabarrini su Lorenzo: "Un altro anno come il 2017 sarebbe inaccettabile"

Prossimo Articolo

Aleix Espargaro punta a tornare in sella nei test di gennaio a Sepang

Aleix Espargaro punta a tornare in sella nei test di gennaio a Sepang
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Tito Rabat
Team Avintia Racing
Autore David Gruz