Ducati: quattro team protestano contro l'ala davanti alla gomma posteriore, vittoria a rischio?

condivisioni
commenti
Ducati: quattro team protestano contro l'ala davanti alla gomma posteriore, vittoria a rischio?
Di:
10 mar 2019, 18:46

I rappresentanti di quattro case (esclusa la Yamaha) si sono recati in Direzione Gara, ritenendo che una componente come quella possa essere usata solo in caso di pioggia. La vittoria della Rossa è a rischio?

C'è un giallo intorno alla vittoria di Andrea Dovizioso e della Ducati nella prima gara della MotoGP in Qatar, che ora è sotto investigazione. Subito dopo la conclusione della gara di Losail, i rappresentanti di quattro squadre, esclusa la Yamaha, si sono recati dai commissari per protestare contro un particolare tecnico della Desmosedici GP.

A creare malumore è stato il piccolo spoiler che la Casa di Borgo Panigale ha montato davanti alla gomma posteriore. Secondo le squadre avversarie, infatti, questa componente, che in gara è stata montata anche da Dovizioso, dopo che nel resto del weekend invece l'avevano usata solo Danilo Petrucci e Jack Miller, potrebbe essere utilizzata solamente in caso di pioggia.

Ora in Race Direction ci sono gli ingegneri di ognuna delle quattro case che si sono lamentate, oltre ad uno in rappresentanza della Ducati, che giustamente avranno modo di spiegare le loro ragioni e perché secondo loro questa componente è regolare (sembra che la Ducati abbia un documento firmato dal direttore tecnico della MotoGP, Danny Aldridge, che ne attesta la regolarità).

Non resta che capire quindi se effettivamente partirà il reclamo e se successivamente ci saranno delle conseguenze anche sulla classifica finale del GP del Qatar.

Prossimo Articolo
Festa Ducati in Qatar: Dovizioso batte ancora Marquez all'ultima curva!

Articolo precedente

Festa Ducati in Qatar: Dovizioso batte ancora Marquez all'ultima curva!

Prossimo Articolo

Marquez: "Ci ho provato, quindi posso andare a dormire tranquillo"

Marquez: "Ci ho provato, quindi posso andare a dormire tranquillo"
Carica commenti
Be first to get
breaking news