Quartararo: “Vinceremo anche quando tornerà Marquez”

Fabio Quartararo fa bottino pieno e conquista il secondo successo della stagione e della carriera. Resta al comando della classifica generale e diventa il favorito al titolo, ma non teme il confronto con Marc Marquez, che rientra a Brno.

Quartararo: “Vinceremo anche quando tornerà Marquez”

È l’astro nascente della MotoGP ed ora diventa definitivamente il favorito al titolo mondiale: Fabio Quartararo ha dominato la seconda gara disputata sul circuito di Jerez de la Frontera, centrando il secondo successo consecutivo del 2020 e della carriera. Bottino pieno per il pilota Yamaha Petronas, che arriva al prossimo appuntamento  della stagione da leader della classifica con ben 50 punti.

Il francese ha approfittato dell’assenza di Marc Marquez per raccogliere il massimo dei punti in una gara disputata in condizioni particolarmente complicate a causa delle elevate temperature che hanno reso l’impresa ancora più grande. Il pilota d’oltralpe non ha mai lasciato la prima posizione, conquistata ieri in qualifica con una splendida pole position e concretizzata nella domenica pomeriggio del Gran Premio di Andalusia.

Ottima la prestazione di Quartararo, che si è difeso dai due portacolori ufficiali, che nulla hanno potuto contro lo strapotere dell’alfiere Petronas. Yamaha domina letteralmente il weekend nonostante l’allarme lanciato sui motori tornati in Giappone, ma il team del francese ha lavorato bene già dal venerdì. Il pilota commenta così la sua gara: “È incredibile, è stata veramente difficile. Questa mattina ho detto al team che le partenze erano andate molto male questo weekend. Ieri l’holeshot non funzionava e questa mattina nel warm-up ho fatto due partenze talmente lente che una Moto3 sarebbe andata più veloce. Allora ci siamo detti ‘la settimana scorsa abbiamo fatto tutto bene ed in gara è andata male, ora facciamo tutto male, ma in gara facciamo bene’. Finalmente abbiamo avuto una buona partenza, ma sono molto contento di questa gara”.

È un Quartararo completamente diverso dallo scorso anno quello che guida in questa stagione. L’anno di esperienza gli ha permesso di bilanciare bene l’istinto e la razionalità per ottenere ottimi risultati anche in gare difficili: “Penso di essere entrambe le cose. Quando inizia il weekend voglio rendere la moto il più performante possibile, ma alla fine se arriva il momento in cui non possiamo farlo, devo guidare sopra i problemi. Qui oggi ho avuto due momenti in cui pensavo di cadere. Ma alla fine sono contento perché ho guidato meglio della settimana scorsa, però ha fatto tanto, tanto caldo, mi bruciavano sia le mani sia i piedi, sembrava che avessi il fuoco. Il mio stile di guida ricorda Jorge Lorenzo? Io non voglio compararmi con nessuno né voglio imitare lo stile di alcun pilota, ma è vero che quando guido e vedo le immagini della gara, il mio sembra un po’ lo stile di Lorenzo, ma più aggressivo”.

È indubbio il fatto che Quartararo è ora il grande favorito per il titolo, con un Marc Marquez a quota zero punti. Il pilota Yamaha però non fa proclami e pensa di dover ragionare, senza pressioni eccessive: “Io penso di non dover dimostrare niente. Abbiamo vinto due volte e quando torna Marc lo faremo ugualmente. Se possiamo lottare per vincere, lo facciamo, se non si potrà, pazienza. Marquez sa come guido io e alla fine anche lui non deve dimostrare nulla, è un otto volte campione del mondo”.

“Per me, per il mondiale dobbiamo ragionare, perché ora arrivano tre gare dove noi facciamo un po’ più fatica. C’è l’Austria, dove il motore della Ducati è un razzo. Poi Brno, che è una pista più o meno favorevole e poi ci sono due tappe a Misano, dove alla fine non andiamo malissimo. Dobbiamo ragionare bene, non possiamo pensare sempre a vincere”.

Guarda la MotoGP Live su DAZN. Sempre a 9,99€ al mese

Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, secondo classificato Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, terzo classificato Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
9/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
10/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
11/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
12/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
13/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
14/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
15/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Podio: il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
16/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
Il vincitore della gara Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
17/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi punge: "Fino a domenica scorsa usavo una M1 non mia"

Articolo precedente

Rossi punge: "Fino a domenica scorsa usavo una M1 non mia"

Prossimo Articolo

Bagnaia: “Peccato il ritiro, ma ora mi sento un pilota di MotoGP”

Bagnaia: “Peccato il ritiro, ma ora mi sento un pilota di MotoGP”
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021