Quartararo: “Valentino mi ha ispirato quando ero bambino”

Fabio Quartararo arriva a Valencia con il titolo in tasca e tanta voglia di riscattarsi dopo la caduta di Portimao. L’obiettivo per l’ultima gara è quello di far bene, ma il campione del mondo in carica ha un pensiero anche per Valentino Rossi, che questo weekend conclude la sua carriera.

Quartararo: “Valentino mi ha ispirato quando ero bambino”

Valencia profuma di ultimo giorno di scuola e quest’anno torna ad essere l’appuntamento conclusivo della stagione, i piloti della MotoGP si preparano ad affrontare l’ultimo weekend del 2021, che segnerà anche la fine dell’era di Valentino Rossi. In questo fine settimana la classe regina scende in pista con i titoli già assegnati, Ducati è campione del mondo costruttori e Fabio Quartararo ha tolto lo scettro a Joan Mir. Proprio il francese arriva rilassato al Gran Premio di Valencia, per cercare di concludere al meglio un 2021 quasi perfetto.

Già, quasi. Perché il weekend di Portimao non è stato proprio un gran premio da incorniciare. Nonostante avesse dominato i turni di libere, ha compiuto il suo primo passo falso della stagione, non andando oltre la settima posizione in qualifica e cadendo in gara nel tentativo di rimontare. La scivolata ha rappresentato il primo errore di questo 2021 in cui Quartararo ha letteralmente dominato, ma punta a invertire la rotta a Valencia.

Tuttavia, se in Algarve abbiamo visto la versione “peggiore” del campione del mondo in carica, durante tutta la stagione ha dimostrato quanto in questa MotoGP sia importante partire davanti: “Le qualifiche sono state chiave per il titolo, non tanto per la pole, ma comunque ho fatto 14 prime file. Questo ha aiutato molto, quando si inizia davanti è completamente diverso, l’ho visto quando sono partito settimo in Portogallo e ho faticato molto. Le ultime gare non sono stato così valido, quindi questa volta voglio concentrarmi sulle qualifiche”.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

“Portimao devo dire è stato un po’ strano – commenta El Diablo riferendosi allo scorso weekend – non ho azzeccato le qualifiche, ero dietro Martin e non riuscivo a superarlo. Avevo la velocità ma non riuscivo a passare, poi ho commesso un errore stupido. Il fatto di avere un’altra possibilità qua è ottimo per me. nel 2019 e nel 2020 ero stato veloce, ma voglio concludere al meglio e lottare per il podio in questo gran premio”.

L’obiettivo di Quartararo nel Gran Premio di Valencia è quello di riscattarsi dallo zero incassato domenica scorsa. Tuttavia il francese affronta quest’ultima gara dell’anno con il titolo in tasca, anche se ancora non si rende pienamente conto: “In realtà non riesco ancora a percepire quanto è accaduto. Tutti possono immaginare che ho festeggiato dopo Misano, ma la verità è che non me ne sono ancora reso conto. Penso che avrò bisogno di un po’ di tempo per realizzare pienamente questa cosa, ma ovviamente ho raggiunto il mio più grande sogno di quando ero bambino. Quindi la sensazione è molto positiva”.

Il Gran Premio di Valencia segnerà la fine della carriera di Valentino Rossi e Fabio Quartararo riflette: “Devo dire che è difficile questo momento considerando i suoi risultati, perché alla fine tutti devono ritirarsi, ma avremmo voluto che continuasse. La sensazione è di tristezza, è una leggenda di questo sport e gli ha dato qualcosa di speciale. Mi ha ispirato quando ero bambino, l’ho guardato, ho visto come celebrava le sue vittorie ho visto la sua personalità. Vale per me è stato un idolo, dobbiamo congratularci con lui e con la sua incredibile carriera. Farlo passare in gara? Penso che Valentino non sarebbe contento di celebrare il 200esimo podio in questo modo. Per lui lo farei, ma non credo sia il modo in cui voglia raggiungerlo”.

condivisioni
commenti
Rossi: "Essere diventato un'icona vale più delle vittorie"
Articolo precedente

Rossi: "Essere diventato un'icona vale più delle vittorie"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP | Valentino Rossi, giovedì di emozioni a Valencia

Fotogallery MotoGP | Valentino Rossi, giovedì di emozioni a Valencia
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021