Quartararo: “Il sorpasso a Mir è valso come una vittoria”

Fabio Quartararo non è riuscito ad andare oltre la nona posizione in gara a Le Mans, ma è soddisfatto di aver mantenuto il comando della classifica, avendo chiuso davanti ai diretti rivali, Joan Mir e Maverick Vinales.

Quartararo: “Il sorpasso a Mir è valso come una vittoria”
Carica lettore audio

Su pista asciutta, Fabio Quartararo non ha avuto rivali, ma la gara di Le Mans ha riservato non poche sorprese al ‘padrone di casa’. A poco meno di un minuto dal via, la pioggia ha iniziato a cadere copiosa, cambiando le carte in tavola e scombinando i piani di piloti e squadre. L’asfalto bagnato ha complicato quella che poteva essere una gara cruciale in ottica iridata, eppure il leader del mondiale vola ad Aragon, prossimo appuntamento della MotoGP, ancora comandando la classifica.

Nella domenica del trionfo di Danilo Petrucci, Quartararo ha tagliato il traguardo in nona posizione. Ha raccolto qualche punto che però si rivela prezioso ai fini del campionato, dato che, ad esclusione di Andrea Dovizioso in quarta posizione, i suoi rivali principali, Joan Mir e Maverick Vinales, gli sono finiti alle spalle: “Sinceramente, quando ho tagliato il traguardo ero contento di aver finito davanti a Joan e Maverick. Ma ho guardato il maxi-schermo e ho visto che un pilota rosso aveva vinto la gara. Mi sono detto ‘ha vinto Dovi oggi, si avvicina’. Poi ho visto che era Petrucci e mi sono detto che andava bene. Il secondo era Alex Marquez ed il terzo Pol Espargaro, ero ancora più contento. La nostra prima gara sotto la pioggia sarebbe potuta andare peggio. Sono sempre in testa al campionato e sono soddisfatto di esserci, è veramente una stagione strana!”.

Leggi anche:

Per quanto El Diablo si fosse presentato ai vari gran premi affermando di non sentire la pressione del mondiale, oggi ammette di aver pensato alla classifica durante la gara: “Penso che fosse la prima volta che pensassi al campionato in gara. Quando Mir mi ha sorpassato, mi sono detto che era impossibile. Non sarei arrivato al traguardo senza aver tentato di rispondere. Ho provato a frenare molto tardi alla curva 9 per sorpassarlo e farlo andare largo, ma lo sono andato anche io perché ho superato il limite. Quella battaglia per la nona posizione è stata come una lotta per la vittoria. È stata abbastanza divertente, tutti erano al cento per cento, anche se dicono che sembra che nessuno voglia vincere questo campionato, tutti vogliono vincerlo. Avrei preferito finire davanti, ma è stata una buona gara”.

Il pilota del team Yamaha Petronas è soddisfatto anche perché si è confrontato con una condizione a lui nuova: “Posso essere contento della mia prima gara sotto la pioggia, in queste condizioni. Non è male per il campionato, ma ovviamente avrei preferito una gara sull’asciutto, perché avevamo un gran ritmo. Ma ci dobbiamo concentrare sul Gran Premio di Aragon, in programma tra qualche giorno. All’inizio, abbiamo avuto qualche difficoltà a far scaldare la gomma anteriore. È per questo che Dovizioso e Petrucci mi hanno sorpassato così in fretta. Ma io avevo un buon feeling all’anteriore, quindi volevo difendere la mia posizione al meglio. Mi ha superato anche Pol, gli ho risposto, ma il grip l’ho sentito solamente verso il nono giro ed è stata dura alla fine. Non è stata una gara facile da gestire, penso che queste condizioni siano il nostro punto debole. Comunque siamo riusciti a raccogliere dei dati utili per il futuro”.  

condivisioni
commenti
Rossi: "Dopo tre zero di fila ci si fa tante domande"
Articolo precedente

Rossi: "Dopo tre zero di fila ci si fa tante domande"

Prossimo Articolo

Mir: “Una gara negativa è permessa, ma non possiamo ripeterla”

Mir: “Una gara negativa è permessa, ma non possiamo ripeterla”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021