Quartararo: “Forse inconsciamente non ho voluto prendere rischi”

Fabio Quartararo non va oltre il quindicesimo tempo nelle qualifiche del Gran Premio dell’Emilia Romagna, su pista in condizioni miste non si è sentito a proprio agio. Si prospetta una gara in salita per il leader del mondiale, che a Misano ha il suo primo match point.

Quartararo: “Forse inconsciamente non ho voluto prendere rischi”

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna può consacrare definitivamente Fabio Quartararo, ma fino ad ora il weekend non sta andando secondo i piani, anzi. Le condizioni di basse temperature, pioggia e umidità hanno complicato la corsa al titolo del leader del mondiale, che in qualifica non è andato oltre il 15esimo tempo.

Un risultato che non rispecchia né le potenzialità né la situazione in classifica, che lo vede al comando con 52 punti di vantaggio su un incredibile Pecco Bagnaia, autore di una pole position di forza. La situazione al momento sembra abbastanza sbilanciata a favore del pilota Ducati, che ha demolito il francese già dal sabato mattina: “Nelle FP4 ero terzo o quarto dietro Lecuona e Bagnaia, quando erano entrambi in Q1, quindi ho capito che sarebbe stata dura. Nelle FP3 avevo fatto di tutto per entrare subito in Q2 e non ho finito molto lontano, tre decimi o qualcosa del genere. Abbiamo fatto molti progressi sul bagnato. Ma questo pomeriggio le condizioni erano esattamente quelle che odio. Ho fatto del mio meglio, quindi la 15esima posizione è il miglior risultato che potessi ottenere”.

 

“Sono rimasto deluso ma mi tengo tutto dentro – prosegue parlando delle qualifiche – Abbiamo avuto alcune difficoltà e non ho preso abbastanza rischi negli ultimi due settori. Ma è qualcosa che posso capire. Anche se in maniera inconscia, forse non ho voluto prendere troppi rischi in queste condizioni. Questo è anche il motivo per cui non sono rimasto troppo deluso. Lo sono, ovviamente, perché Bagnaia partirà per primo e io 15esimo, ma è così".

Pian piano però la pista ha iniziato ad asciugarsi e nel Q2 i tempi si sono abbassati. C’è dunque rammarico se si pensa a quanto avrebbe potuto fare se avesse superato il Q1: “La pista era asciutta, ma con tracce di umido ed eravamo su gomme slick. Questa è una cosa che devo migliorare, ma penso che inconsciamente non ho preso troppi rischi sulle piste bagnate. Se si guarda il settore 1, sarei stato il secondo più veloce in Q2, anche se non ho partecipato. Le condizioni stavano migliorando e lì ero ancora molto veloce, mentre non ero così veloce nel settore 2. E gli unici settori dove ho perso molto sono stati gli ultimi due, dove c'erano i punti bagnati”.

Leggi anche:

“Non sono preoccupato – rivela parlando della gara – Certo, non è la migliore posizione di partenza, ma dal 15esimo posto dovrò fare un'ottima partenza e fare dei bei sorpassi e vedremo cosa succederà durante la gara. Onestamente, penso che un podio sia un obiettivo realistico. Sarebbe un grande risultato finire sul podio. Faremo del nostro meglio e penso che sia possibile fare un ottimo risultato. Finire nei primi cinque sarebbe eccellente, ma sempre pensando in piccolo”.

La gara dunque sarà un’altra storia e domani avrà la possibilità di conquistare matematicamente il titolo. Quartararo però non ci pensa ed è convinto che la festa verrò rimandata a Portimao: “Sono nel mio mondo. C'è l'opportunità di essere campione domani, naturalmente, ma non devo avere fretta. Se devo essere onesto, al campionato non ci ho pensato nemmeno per un momento perché Bagnaia è primo e io 15esimo. Ma anche lui ha addosso la pressione, non sono solo io. Ha la pressione di fare bene e potrebbe fare un errore. Non glielo auguro, ma vedremo”.

“La mia sensazione è che, se tutto è normale, lotteremo per [l titolo a Portimão. Non voglio saperlo, perché è qualcosa che mi metterebbe solo più pressione. La mia strategia è quella di spingere fin dall'inizio. Devo recuperare più punti possibili e poi vedremo cosa succede. È chiaro che devo recuperare molte posizioni perché penso che il nostro potenziale in condizioni completamente asciutte sia buono. Vedremo con quali gomme, ma penso che domani potrebbe essere una gara molto buona. Sarà una situazione diversa, naturalmente, perché è la prima volta che sono fuori dalla top 12, quindi vedremo”.

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Fabio Quartararo, Yamaha Factory Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"
Articolo precedente

Rossi ultimo, lo consola Marini 3°: "Sono orgoglioso di Luca"

Prossimo Articolo

Márquez: "Il salvataggio? Non so nemmeno come ho fatto"

Márquez: "Il salvataggio? Non so nemmeno come ho fatto"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021