MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Puig: "Zarco? Possibile, ma ci sono anche altri piloti"

condivisioni
commenti
Puig: "Zarco? Possibile, ma ci sono anche altri piloti"
Di:
14 nov 2019, 18:35

Dopo aver commentato l'addio di Jorge Lorenzo con delle belle parole, il team principal della HRC ha preferito non sbilanciarsi sul suo sostituto per il 2020.

Lo ha spronato, usando anche parole dure quando era il momento di farlo, ma lo ha anche difeso nel periodo più difficile, quelle ultime gare in cui girava tutto storto. Alberto Puig, team manager della HRC, non poteva esimersi quindi da commentare la notizia del giorno, il ritiro di Jorge Lorenzo.

Il manager spagnolo ci ha tenuto a sottolineare il lato umano del pilota maiorchino, che dall'interno del team è vissuto in maniera completamente differenta dal carattere burbero che può mostrare da fuori. Ma si è anche soffermato sulla sua correttezza di fronte ad una scelta delicata come quella di appendere il casco al chiodo.

"Per prima cosa, devo dire che ho incontrato molti dei piloti più forti nella mia vita e nel mio lavoro come manager, e devo dire che Jorge si comporta come una persona corretta al 100%. E' un vero gentiluomo ed un ragazzo davvero gentile, che apprezza ciò che le persone fanno per lui. Un campione con queste caratteristiche è difficile da trovare" ha detto Puig.

"Quello che non ha funzionato tra lui e la Honda è un'altra storia, ma io personalmente devo dire che sono davvero impressionato dalla sua umanità e dalla sua gratitudine per le persone che lo circondano. Devo dire che anche il suo manager è stato molto corretto per il modo in cui abbiamo gestito la situazione" ha aggiunto.

Leggi anche:

Puig poi ha evidenziato anche il coraggio di Jorge ad ammettere che al momento non c'era una soluzione rapida per ritrovare la competitività che ha caratterizzato tutta la sua carriera, anche a causa degli infortuni, aggiungendo di essere dispiaciuto per non essere riuscito ad aiutarlo a venirne a capo.

"E' stata una decisione coraggiosa, ma mi dispiace di non averlo potuto aiutare in un certo senso. Con quasi tutti piloti che ho cercato di supportare ho avuto successo. Ma in questo caso non è stato possibile e mi dispiace per quello".

Nel paddock molti danno per scontato che l'erede di Lorenzo sulla seconda RC213V sarà Johann Zarco, che ha fatto bene su quella del Team LCR in Malesia. Su questo aspetto però il manager spagnolo però ha preferito andarci con i piedi di piombo.

"Ancora non abbiamo un piano, perché è successo appena oggi. Ora dobbiamo iniziare a pensarci, anche se mentirei che dicessi che stiamo dormendo. Ci stiamo pensando, ma ovviamente non abbiamo una risposta chiara in questo momento".

Un altro nome che gli è stato fatto è quello di Alex Marquez, ma anche qui la risposta è stata abbastanza in linea: "Ci sono molte possibilità. Ci sono più piloti che potrebbero, ma non voglio fare alcun nome perché è successo tutto in queste ore e sarebbe molto precipitoso. Ma sì, i due che avete citato sono possibili. Ma ci sono anche altri ragazzi, dobbiamo analizzare la situazione".

Se poi la HRC dovesse arrivare ai test di martedì e mercoledì con un pilota solo, non sarebbe tragico, perché quello si chiamerebbe Marc Marquez: "Non è un problema drammatico. Abbiamo un altro pilota che sta vincendo e che proverà la moto. Se troviamo una soluzione, che penso sarà difficile per il test, ok. Ma è importante che Marc provi il nuovo prototipo. Ovviamente sarebbe meglio avere due piloti in moto, non fraintendetemi, ma non sarà un problema se ne avessimo uno solo. In ogni caso, Stefan (il collaudatore Bradl) probabilmente si unirà a noi per il test".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alberto Puig, Repsol Honda Team Team Principal, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Márquez: “Mio fratello è pronto a sostituire Jorge”

Articolo precedente

Márquez: “Mio fratello è pronto a sostituire Jorge”

Prossimo Articolo

MotoGP, Valencia, Libere 1: Quartararo in vetta, cade Rossi

MotoGP, Valencia, Libere 1: Quartararo in vetta, cade Rossi
Carica commenti