Puig: “Repsol Honda non è il miglior posto per esordire”

Alberto Puig, Team Manager Honda, spiega i motivi che hanno portato i vertici Honda a scegliere Pol Espargaró relegando Álex Márquez nel team LCR al posto di Cal Crutchlow.

Puig: “Repsol Honda non è il miglior posto per esordire”

La notizia era ormai nota da tempo, ma l’annuncio ufficiale è arrivato solo oggi: Pol Espargaró affiancherà Marc Márquez nel team Repsol Honda a partire dal 2021 ed Álex Márquez, esordiente quest’anno con la RC213V, sarà in forza al team LCR. La manovra di mercato non sorprende nessuno e la conferma arriva nella settimana del Gran Premio di Spagna, il primo della stagione per la MotoGP, che ritorna in pista dopo il duro periodo di lockdown.

Il Campione del mondo in carica della classe regina condividerà il box con un pilota esperto e, tra l’altro, uno dei pochi ad avergli tenuto testa negli anni in cui erano rivali in Moto2. Il più giovane dei fratelli Márquez sostituirà Cal Crutchlow e resta così nell’orbita Honda con un contratto biennale. Alberto Puig, Team Manager Honda, spiega i motivi per cui è stata presa questa decisione: “Lo scorso anno, quando a Valencia Jorge Lorenzo ha deciso di ritirarsi, inaspettatamente perché aveva un altro anno di contratto, abbiamo deciso di prendere Álex. Era evidente che dovevamo cercare un pilota, ma il motivo principale della scelta è stato che lui era il campione del mondo in carica Moto2, al contrario non gli avremmo dato questa possibilità”.

Leggi anche:

“In quel momento non abbiamo voluto interferire con il team LCR di Lucio Cecchinello prendendo il suo pilota Cal Crutchlow – prosegue Puig – perché avremmo smontato la struttura e per noi LCR è un team molto importante, che ci offre molto e ci aiuta tanto. Abbiamo preferito non toccarlo. Allo stesso tempo però eravamo coscienti del fatto che per un rookie, indipendentemente dal percorso, il team Repsol Honda non è il miglior posto per cominciare. Si ha molta pressione e si devono dare risultati da subito. Il fatto di correre con una persona come Marc Márquez, che sia il fratello o meno, è complicato per tutti”.

Álex Márquez però sarà seguito costantemente da Honda: “Ci sta molto a cuore il futuro di Álex Márquez e per questo abbiamo deciso che essendo pilota ufficiale, e lo sarà, e correndo con la stessa moto avrà una progressione meno pesante che se stesse nel team Repsol Honda. Non sarà tranquilla perché correre in MotoGP è tutto tranne che tranquillo, ma nella squadra ufficiale è complicata. Abbiamo considerato che, vista la sua età, si potrà formare e lo seguiremo da vicino perché è un pilota che ci interessa. Ma nello stesso tempo chiamiamo nel team un pilota con più esperienza, con più anni di carriera come Pol Espargaró, che è più pronto e può lottare dal prossimo anno direttamente da una posizione più matura ed esperta. Consideriamo che questa line-up, così come la abbiamo pensata, è quella che beneficia tutti. È la cosa più logica ed è ciò che facciamo”.

condivisioni
commenti
La MotoGP riparte da Jerez con la novità DAZN
Articolo precedente

La MotoGP riparte da Jerez con la novità DAZN

Prossimo Articolo

Crutchlow: "L'Aprilia sarebbe un grande affare per me"

Crutchlow: "L'Aprilia sarebbe un grande affare per me"
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021