Presentata a Borgo Panigale la Ducati Desmosedici GP

E' stata svelata questa mattina alla factory Ducati la nuova arma di Andrea Dovizioso e Andrea Iannone. L'imperativo della casa bolognese è uno solo, ovvero riuscire ciò che è stato sfiorato nel 2015: la vittoria.

Presentata a Borgo Panigale la Ducati Desmosedici GP
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Ducati Team, dettaglio sul logo

Ci si può ancora emozionare per la presentazione di una Rossa? Certo, è lecito, soprattutto se non si è costretti a doverla ammirare via etere o da poche immagini scattate in studio. A Borgo Panigale hanno fatto le cose in grande, forti di un 2015 solido e un 2016 ancora ignoto, ma carico di aspettative. I veli della nuova Ducati, la Desmosedici GP, sono caduti poco dopo le 10:00 e, chi ha avuto modo di ammirarla da pochi passi, non può non aver percepito immediatamente il lavoro fatto nella factory bolognese ne corso degli ultimi mesi.

La nuova desmodromica è come una top model. Linee mozzafiato e un'impressione di potenza che pervade l'ammiratore anche se ferma su un palco, con il velo che la teneva celata - anche se, in realtà, si era già vista nera nei test invernali 2016 di Sepang e Phillip Island - ormai a terra, come se stesse ad ammirarla.

Il nuovo corso Ducati parte da lei, la GP16, che avrà uno e un sol compito: vincere. La diretta progenitrice ha stupito, esaltato e illuso sin dal primo Gran Premio in Qatar, per poi affievolirsi gara dopo gara. Ora la nuova arma di Borgo Panigale - sempre disegnata da Gigi Dall'Igna - dovrà fare meglio. Rimanendo costante tutta la stagione e arrivando all'obiettivo che era cardine della stagione passata: vincere.

I domatori della Desmosedici GP saranno ancora loro, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, chiamati non solo a condurla per prima sotto la bandiera a scacchi quante più volte possibili, ma a mantenere un occhio vigile sulla situazione del mercato. Non è un segreto che Dall'Igna abbia una predilezione per Jorge Lorenzo - campione del mondo in carica e in scadenza con Yamaha - dunque i due Andrea dovranno meritarsi la riconferma, o il 2017 potrebbe non essere più a tinte rosse.

Dulcis in fundo, un nome e un cognome: Casey Stoner. L'australiano potrebbe essere una pedina fondamentale nello scacchiere Ducati, soprattutto come collaudatore e come involontaria fiamma capace di accendere Dovizioso e Iannone, spronandoli a fare ancora meglio di quanto visto nel 2015. Non sarà da sottovalutare l'ingresso della Michelin, vero e proprio fattore incontrollabile, almeno per le prime gare. La Desmosedici GP è pronta, il team Ducati è pronto. Ora parola alla pista...

condivisioni
commenti
Petrucci operato in Australia: tornerà in Italia nel fine settimana

Articolo precedente

Petrucci operato in Australia: tornerà in Italia nel fine settimana

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Stoner non mi destabilizza. Il contratto? Non sono preoccupato"

Dovizioso: "Stoner non mi destabilizza. Il contratto? Non sono preoccupato"
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021