Poncharal non si nasconde: "Voglio tenere Syahrin per il 2018"

condivisioni
commenti
Poncharal non si nasconde:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
20 feb 2018, 14:27

Il team principal della Yamaha Tech 3 si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto dal pilota malese nel suo primo test in MotoGP in Thailandia, quindi spera di trovare un accordo per disputare tutto il Mondiale insieme.

Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Herve Poncharal, Monster Yamaha Tech 3 Team Principal
Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Hafizh Syahrin
Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Hafizh Syahrin, Monster Yamaha Tech 3
Hervé Poncharal, Team Principal Monster Yamaha Tech 3

Hafizh Syarin sembra aver sfruttato molto bene la sua grande occasione. La Yamaha Tech 3 lo ha invitato a prendere parte ai test di Buriram, facendolo diventare il primo pilota malese ad aver mai guidato una MotoGP.

Reduce da cinque stagioni in classe Moto2, con due piazzamenti a podio, Syahrin si è improvvisamente trovato in cima alla lista della squadra francese per i candidati alla sostituzione di Jonas Folger, che circa un mese fa ha annunciato la sua rinuncia alla stagione 2018, non essendo ancora riuscito a superare i problemi fisici legati alla Sindrome di Gilbert che lo tormentano ormai da diversi mesi.

Nell'arco della tre giorni thailandese ha avuto un approccio molto prudente, ma è riuscito a migliorarsi costantemente, arrivando nella giornata conclusiva a mettersi dietro alcuni avversari e riducendo a solo 1"7 il suo distacco dalla vetta. Non male, se si pensa che per lui non era nuova solo la M1, ma anche la pista.

Tutte cose che ha notato molto bene anche il team principal Herve Poncharal, che in un'intervista rilasciata al sito ufficiale della MotoGP ha rivelato senza mezzi termini la sua intenzione di trovare un accordo per l'intera stagione 2018.

"Io voglio tenerlo per la stagione 2018, ma devo convincere tutti i miei partner. In questo momento non c'è nulla di deciso, ma non nascondo che sarei molto deluso se non riuscissimo a raggiungere un accordo. Penso che abbiamo trovato un pilota che si adatta perfettamente a ciò che stiamo cercando. Dopo lo sfortunato e tardivo ritiro di Jonas Folger, è la soluzione migliore che abbiamo" ha detto Poncharal.

Il manager francese ha tracciato anche un bilancio del lavoro fatto da Hafizh in Thailandia: "E' stato una bella sorpresa e dobbiamo tenere a mente che Hafizh era assolutamente impreparato fisicamente, perché stava lavorando al suo programma in Moto2".

E ha aggiunto: "Aveva molta pressione sulle sue spalle a Buriram, perché nessun pilota malese aveva mai guidato una MotoGP prima di lui, poi partiva ad handicap rispetto a tutti gli altri rookie, che avevano già avuto modo di fare dei chilometri su una MotoGP. Doveva fare la prestazione senza commettere errori, senza cadere, e in queste condizioni non è facile".

Infine, ha ribadito che si tratta quindi che si tratta del profilo ideale per la sua squadra: "Ha fatto un grande lavoro, migliorandosi di giorno in giorno e chiudendo a solo 1"7 dal miglior tempo, pur sapendo che è ancora ben lontano dal suo pieno potenziale. Mi ha impressionato! E devo aggiungere che è anche una bella persona anche fuori dalla pista. Inoltre, essendo la nostra squadra uno junior team, è il profilo perfetto per noi".

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di Febbraio a Buriram
Location Chang International Circuit
Piloti Hafizh Syahrin
Team Tech 3
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie