Pol Espargaró: “Non decido io quale moto guidare, lo dice Honda”

Pol Espargaró ha chiuso il Gran Premio di Spagna un po’ abbattuto e si è mostrato sorpreso dal sistema di lavoro di Honda, affermando che è differente da quello a cui era abituato.

Pol Espargaró: “Non decido io quale moto guidare, lo dice Honda”

Pol Espargaro ha tagliato il traguardo del Gran Premio di Spagna in decima posizione, a quasi 12 secondi dal vincitore e a 1.2 secondi dal compagno di squadra Marc Marquez, che sta ancora recuperando dall’infortunio. Entrambi sono finiti lontani dalla migliore RC213V, quella di Takaaki Nakagami che ha chiuso in quarta posizione. Questo ha colpito il pilota di Granollers, che nell’anno del suo debutto nel team ufficiale HRC non sta avendo l’inizio di stagione che aveva immaginato.

“Non ho idea di cosa stia succedendo, non so se sono io, la moto o il pacchetto che stiamo usando. Ogni pilota ha utilizzato diverse cose  eper me, che sto imparando, è complicato sapere cosa funziona e cosa no. Sono un po’ perso e il fatto di non potermi confrontare con gli altri piloti mi porta a non sapere in cosa posso migliorare”, ha affermato lo spagnolo al termine della gara.

 

Espargaro ha riconosciuto di non essere abituato al sistema di lavoro in Honda: “È diverso da quello a cui io ero abituato. Le sensazioni il sabato erano buone, ma a me piace sapere quando ho un problema, perché ce l’ho e quello che succede. Ma ho la sensazione di non sapere cosa sta succedendo. Mi crea molta frustrazione il fatto di non sapere nei test cosa devo migliorare. Sono l’unico che sta usando il pacchetto che ho attualmente e non posso confrontarlo con nessuno. Se non capiamo il problema, è difficile risolverlo”.

A Polyccio hanno chiesto per quale motivo ha un pacchetto diverso dagli altri piloti Honda: “Io non decido quale moto guidare né sta a me deciderlo, è la fabbrica che prende le decisioni. Sono un impiegato di Honda e loro mi devono dire quale moto devo guidare ed io devo portare risultati con quella. Il giorno dei test sarà diverso, mi sveglio con tutta la voglia del mondo e farò il mio lavoro, sempre propositivo e provando a migliorare il gruppo. Soprattutto, proverò ad essere più veloce ogni weeken. Nel test proverò ciò che Honda mi chiederà come pilota suo quale sono. Proverò ad essere all’altezza del pilota ufficiale Honda”.

condivisioni
commenti
Mir: “Sono tranquillo. Vi aspettate che io vinca tutte le gare?”

Articolo precedente

Mir: “Sono tranquillo. Vi aspettate che io vinca tutte le gare?”

Prossimo Articolo

Quartararo salta i test di Jerez per degli esami al braccio

Quartararo salta i test di Jerez per degli esami al braccio
Carica commenti
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021