MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
4 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
20 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
34 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
48 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
55 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
69 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
76 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
90 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
139 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
160 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
174 giorni
G
GP della Tailandia
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
195 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
216 giorni

Pol Espargaro: "Ho fatto troppi errori nel giro secco"

Lo spagnolo non ha brillato al termine delle FP2 ed ha chiuso con un modesto diciassettesimo crono frutto di una scarsa conoscenza della Honda e di troppi errori commessi nel giro secco.

Pol Espargaro: "Ho fatto troppi errori nel giro secco"

Il pilota della Honda ha fatto il suo debutto la scorsa settimana sulla RC213V riuscendo a passare direttamente alla Q2, ma questo fine settimana, sullo stesso circuito, non è stato in grado di eguagliare le prestazioni dello scorso weekend e ciò significa che quasi certamente dovrà riuscire a superare lo scoglio della Q1 se vorrà sperare in un buon piazzamento sulla griglia domani.

Espargaró ha ammesso alla fine della giornata di ieri di non essere stato abbastanza veloce sul giro secco ed ha parlato di un problema già visto l'anno scorso, anche in occasione dell'ultimo Gran Premio.

"Con le gomme preriscaldate ho un certo feeling, ma quando passo alle gomme nuove la moto si comporta diversamente e non sono in grado di trarne vantaggio", ha spiegato il pilota della Honda.

"Oggi, purtroppo, ho fatto troppi errori nel giro in cui avrei dovuto fare bene. Domani avremo le gomme specifiche per le qualifiche", ha aggiunto.

 

Al suo secondo Gran Premio sulla Honda, Pol sta ancora scoprendo i segreti della moto e questa mancanza di esperienza può aver contribuito alla sua esclusione dalla Q2.

"Quando metto la gomma per cercare il tempo devo essere perfetto in curva perché gli pneumatici hanno troppo grip. Al momento sto ancora lottando. Lo scorso fine settimana sono riuscito a fare bene il primo giorno, ma quando ho cercato di spingere di più ho fatto fatica. Inoltre commetto errori stupidi che mi fanno perdere più tempo di quello che guadagno, e questo non aiuta. Sul passo gara non ho tanti problemi, ma nel time attack mi manca ancora esperienza ".

Nel poco tempo in cui Polyccio è stato alla Honda, è stato molto critico con se stesso, mettendo troppa pressione su di sé senza che gli sia stato chiesto di farlo.

"Forse sì, ma è sempre stato così anche quando ero in KTM . Questo dipende dalla personalità di ogni pilota. Io ho sempre voluto vincere, pretendo sempre il massimo da me stesso. Lo scorso fine settimana in gara abbiamo avuto il ritmo per finire nei primi cinque, ma ci è mancata la velocità sul giro secco per partire più avanti in griglia”.

"Il gap che ci separa dalla gloria al disastro è stato di due decimi. E’ un nulla ed è questo che mi rende nervoso e che mi fa più arrabbiare. Siamo vicini a chiudere quel gap ma mi manca quello slancio per emergere nel time attack. E’ un qualcosa che non ho in questo momento".

Leggi anche:

Nonostante sia un po' sopraffatto, Pol spera di ribaltare le cose questo sabato.

"Era importante disputare una buona FP2 per essere in Q2 e per essere nelle prime posizioni per la gara. Purtroppo ho fatto troppi errori e non sono riuscito a fare il giro perfetto. Domani avremo altro lavoro da fare. La settimana scorsa Taka Nakagami è riuscito a ribaltare la situazione e sono fiducioso di poterlo fare anche io. Se ci riuscirò penso che potremo avere una gara migliore”.

Nonostante la difficoltà di superare il turno in Q1, Espargaró crede di essere in grado di riuscirci.

"La Q1 è sempre molto complicata, ci sono piloti molto veloci sul giro secco e questa volta ci sono quattro o cinque di noi che sono in grado di passare. Sarà una mini finale, è di questo che si tratta. Se non fossi capace direi che è complicato, ma se farò il giro che sono consapevole di poter fare riuscirò ad entrare in Q2, altrimenti dovremo lottare in gara", ha detto il pilota di Granollers.

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Repsol Honda Team

Pol Espargaro, Repsol Honda Team
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Aleix Espargaro: "Ho risparmiato una gomma"

Articolo precedente

Aleix Espargaro: "Ho risparmiato una gomma"

Prossimo Articolo

Le gomme preriscaldate creano controversie in MotoGP

Le gomme preriscaldate creano controversie in MotoGP
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Doha
Sotto-evento Prove Libere 2
Piloti Pol Espargaro
Team Repsol Honda Team
Autore Germán Garcia Casanova
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021
La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader Prime

La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader

L'esplosione immediata del rookie della Ducati Pramac ha aggiunto un nuova stella all'elenco sempre più lungo dei piloti che possono ambire a fare grandi cose in MotoGP. Per lui, come per tanti altri, si prospetta un grande futuro, anche se al momento all'orizzonte non si vede ancora un talento capace di prendere l'eredità di quella leadership che è stata prima di Valentino Rossi e poi di Marc Marquez.

MotoGP
6 apr 2021
Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas Prime

Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas

Tanti promossi e tanti bocciati nel secondo appuntamento in Qatar, il Gran Premio di Doha. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes, Responsabile MotoGP per Motorsport.com, e Franco Nugnes.

MotoGP
6 apr 2021
Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco Prime

Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco

Umori opposti nelle due squadre della Casa di Iwata: quella ufficiale ha iniziato il 2021 alla grande, con una vittoria a testa per Vinales e Quartararo. Il box Petronas invece sembra entrato in crisi, con appena 4 punti a testa per Morbidelli e Rossi. I giapponesi stanno puntando tutto sui Factory?

MotoGP
5 apr 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha

Martin conquista la prima pole in MotoGP nel GP di Doha, seconda gara del Motomondiale 2021. Disastro Valentino Rossi, solo 21°.

MotoGP
4 apr 2021
MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon Prime

MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon

La MotoGP avrà una sua versione di Drive to Survive su Amazon Prime nel prossimo futuro: una notizia accolta positivamente dai principali piloti della griglia, visto l'impatto della serie sulla Formula 1, con la speranza che sia uguale per le due ruote, che ne hanno un disperato bisogno.

MotoGP
4 apr 2021