Petrucci sollevato: “Per un momento ho pensato di fare podio”

Danilo Petrucci si dimostra specialista del bagnato e porta la sua KTM in quinta posizione nel Gran Premio di Francia. A Le Mans il ternano è il migliore delle KTM e spera di continuare a migliorare in vista del Mugello, sua gara di casa.

Petrucci sollevato: “Per un momento ho pensato di fare podio”

La nuova avventura di Danilo Petrucci non è iniziata nel migliore dei modi, ma Le Mans era il posto giusto per il riscatto. Così è stato e il pilota ternano è riuscito a trarre il meglio dalla sua KTM in una condizione insidiosa ma in cui si trova sempre a proprio agio.

Petrux è stato autore di una solida gara, in cui la pioggia ha fatto capolino cambiando le carte in tavola e complicando la situazione per molti. Il portacolori KTM però non si è lasciato intimorire e ha affrontato la gara flag-to-flag in maniera eccellente, riuscendo a tagliare il traguardo in quinta posizione ed essendo la prima KTM alla bandiera a scacchi del Gran Premio di Francia.

Il risultato odierno solleva molto l’animo di Petrucci, che sa di dover migliorare ancora, ma è soddisfatto di quanto ottenuto: “Sicuramente venerdì abbiamo fatto un bel reset, perché la direzione che avevamo preso non funzionava. C’è stata una riunione in cui ho detto la mia su quello che si poteva migliorare ed effettivamente qualcosa è cambiato subito. Chiaramente siamo ancora abbastanza distanti da dove vorremmo essere. Abbiamo capito qual è il problema, però per la soluzione ci sono tante piccole cose da mettere a posto e non si arriverà subito. Però almeno essere competitivi è una buona cosa. È chiaro, qui a Le Mans siamo competitivi e per un momento ho anche pensato di fare podio, però sono contento lo stesso”.

 

“Il problema è che comunque con il mio peso io scaldo di più le gomme – commenta il pilota KTM parlando della gara – con le medie i primi tre giri è stato un incubo stare in piedi. Ho fatto un errore alla Curva 8, si è chiuso tutto e cadere era facilissimo. Sarebbe dovuto rimanere bagnato per cercare di fare podio. Nel cambio moto ho avuto un problema a mettere la prima, queste due tre cose non sono state perfette. Ma sapevamo che quando l’asfalto si fosse asciugato avremmo sofferto, per quello ho scelto le medie. È stato un azzardo perché all’inizio era faticoso stare in piedi, ma sarebbe stato il massimo e possibile finire sul podio se fosse rimasto bagnato”.

Come ormai è noto, Petrucci è uno specialista del bagnato e Le Mans ne ha rappresentato l’ennesima prova. Il ternano spiega perché: “Penso di essere uno dei migliori piloti con la pioggia, ma non so il motivo. Probabilmente perché fino ai 16 anni ho guidato solo moto off-road e mai moto da pista. Quindi potrei dire di avere più esperienza con le off-road che con le altre. Sicuramente sul bagnato tutto è più calmo e il mio peso non diventa un problema. Con le gomme di uno o due anni fa il mio peso diventava un grosso problema. Con la pioggia invece questo svantaggio diminuisce e a volte diventa anche un vantaggio. Mi piace molto guidare sotto la pioggia e anche stamattina mi sono divertito ad essere in testa dopo tanto tempo”.

Dopo Le Mans arriva il Mugello, dove Danilo Petrucci ha conquistato una vittoria stratosferica nel 2019 in sella alla Ducati ufficiale. Quest’anno sarà un’altra storia e spera di continuare a migliorare per ottenere buoni risultati: “A livello di setup diciamo che la direzione in cui siamo andati è al limite. Non possiamo fare di più. È una questione di peso sulle due ruote, ci vuole qualcosa di strutturale e altre cose da fare. A Le Mans sono l’ultimo vincitore e magari porta bene. Ci devo mettere del mio come ho fatto nel 2019 per fare una bella gara al Mugello e per fare un altro bel risultato con KTM”.

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
1/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
2/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
3/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
4/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
5/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
6/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
7/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
8/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
9/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
10/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
11/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
12/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
13/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
14/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
15/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
16/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
17/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
18/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
19/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
20/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
21/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
22/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
23/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
24/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
25/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
26/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
27/27

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Miller: "Forse non sono il migliore, ma spero di continuare così"
Articolo precedente

Miller: "Forse non sono il migliore, ma spero di continuare così"

Prossimo Articolo

Bagnaia fiero della rimonta: "Riesco sempre a reagire"

Bagnaia fiero della rimonta: "Riesco sempre a reagire"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021