Petrucci: "Questo weekend mi mancava motore"

Il ternano sta ritrovando il feeling con la Desmosedici GP, ma a Barcellona ha fatto i conti con un problema non tipico della Ducati: gli mancava motore.

Petrucci: "Questo weekend mi mancava motore"
Carica lettore audio

Un passetto alla volta, ma Danilo Petrucci si sta piano piano riavvicinando alle posizioni che merita. A Barcellona, il pilota della Ducati è riuscito a centrare la Q2 per la seconda gara di fila e in gara ha colto il suo miglior risultato stagionale.

E' chiaro che non c'è ancora da fare i salti di gioia per un ottavo posto, ma questa volta anche alla domenica è rimasto più vicino alle altre due Desmosedici GP di Jack Miller e Pecco Bagnaia, cedendo solo nel finale, quando ha accusato un calo importante della gomma posteriore.

La cosa curiosa è che a generarlo è stato un problema che mai ci si aspetterebbe di riscontrare su una Ducati: la mancanza di velocità di punta. Il pilota di Terni ha infatti spiegato di essere stato parecchio in difficoltà da questo punto di vista nel GP di Catalogna, al punto da aver fatto sostituire uno dei propulsori, ma senza trovare il beneficio sperato.

Leggi anche:

"Ero più veloce di Pecco in alcune curve, solo che lui aveva più accelerazione e velocità di punta. E' da ieri che abbiamo notato questa cosa, per questo abbiamo anche messo un motore più fresco, ma la situazione non è cambiata. Nel Warm-Up non riuscivo a passare l'Aprilia di Espargaro con la scia e in gara ho subito tutti i sorpassi in rettilineo" ha spiegato "Petrux".

"Per provare a passare Pecco, uscivo dall'ultima curva più veloce, ma appena iniziavamo a tirare le marce non riuscivo neanche ad uscire dalla scia. Facendo questo ho consumato molto le gomme e gli ultimi tre giri non ne avevo più, quindi ho perso contatto. Sono contento del feeling che ho trovato, perché abbiamo fatto un altro passetto in avanti rispetto a Misano".

"Qui il problema è stato che da sabato pomeriggio mi mancava motore. Non so perché, dobbiamo capire, ma sicuramente è una cosa che mi ha penalizzato in gara. Sia Pecco che Pol Espargaro mi hanno passato sul rettilineo e io non potevo contrattaccare. Era molto difficile stare dietro alle altre moto in tutte le accelerazioni dove si potevano fare dei sorpassi. Dai dati è molto visibile il problema, ma dobbiamo capire perché succede".

 

Suo malgrado, il ducatista è stato tra i protagonisti dell'incidente alla seconda curva che ha portato al ritiro immediato di Andrea Dovizioso. E' stata infatti una sua chiusura d'anteriore ad indurre all'errore Johann Zarco, che cadendo ha travolto il forlivese, ma Danilo ha spiegato che si è ritrovato davanti Pol Espargaro che ha frenato e non ha potuto fare nulla per evitare un leggero contatto.

"Ho fatto una bella staccata alla curva 1 e alla 2 ero dietro a Pol Espargaro, che ha rallentato improvvisamente. Io non ho avuto nemmeno il tempo di frenare, ho urtato la sua gomma posteriore e sono quasi caduto. Evidentemente, Johann dietro si è spaventato ed ha pinzato forte".

"Quella è una curva su cui siamo stati in difficoltà tutto il weekend per via delle temperature, perché è la prima a sinistra dopo tre curve a destra ed il rettilineo, quindi abbiamo visto tante cadute in quel punto. Mi dispiace che Johann abbia fatto cadere anche Dovi, ma è stato Pol a frenare davanti a me, quindi non penso di avere nessuna colpa" ha concluso.

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bagnaia: "C'è molto da imparare da questo weekend"
Articolo precedente

Bagnaia: "C'è molto da imparare da questo weekend"

Prossimo Articolo

Report MotoGP: l'occasione sprecata di Rossi?

Report MotoGP: l'occasione sprecata di Rossi?
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021