Petrucci: "Questo weekend mi mancava motore"

Il ternano sta ritrovando il feeling con la Desmosedici GP, ma a Barcellona ha fatto i conti con un problema non tipico della Ducati: gli mancava motore.

Petrucci: "Questo weekend mi mancava motore"

Un passetto alla volta, ma Danilo Petrucci si sta piano piano riavvicinando alle posizioni che merita. A Barcellona, il pilota della Ducati è riuscito a centrare la Q2 per la seconda gara di fila e in gara ha colto il suo miglior risultato stagionale.

E' chiaro che non c'è ancora da fare i salti di gioia per un ottavo posto, ma questa volta anche alla domenica è rimasto più vicino alle altre due Desmosedici GP di Jack Miller e Pecco Bagnaia, cedendo solo nel finale, quando ha accusato un calo importante della gomma posteriore.

La cosa curiosa è che a generarlo è stato un problema che mai ci si aspetterebbe di riscontrare su una Ducati: la mancanza di velocità di punta. Il pilota di Terni ha infatti spiegato di essere stato parecchio in difficoltà da questo punto di vista nel GP di Catalogna, al punto da aver fatto sostituire uno dei propulsori, ma senza trovare il beneficio sperato.

Leggi anche:

"Ero più veloce di Pecco in alcune curve, solo che lui aveva più accelerazione e velocità di punta. E' da ieri che abbiamo notato questa cosa, per questo abbiamo anche messo un motore più fresco, ma la situazione non è cambiata. Nel Warm-Up non riuscivo a passare l'Aprilia di Espargaro con la scia e in gara ho subito tutti i sorpassi in rettilineo" ha spiegato "Petrux".

"Per provare a passare Pecco, uscivo dall'ultima curva più veloce, ma appena iniziavamo a tirare le marce non riuscivo neanche ad uscire dalla scia. Facendo questo ho consumato molto le gomme e gli ultimi tre giri non ne avevo più, quindi ho perso contatto. Sono contento del feeling che ho trovato, perché abbiamo fatto un altro passetto in avanti rispetto a Misano".

"Qui il problema è stato che da sabato pomeriggio mi mancava motore. Non so perché, dobbiamo capire, ma sicuramente è una cosa che mi ha penalizzato in gara. Sia Pecco che Pol Espargaro mi hanno passato sul rettilineo e io non potevo contrattaccare. Era molto difficile stare dietro alle altre moto in tutte le accelerazioni dove si potevano fare dei sorpassi. Dai dati è molto visibile il problema, ma dobbiamo capire perché succede".

 

Suo malgrado, il ducatista è stato tra i protagonisti dell'incidente alla seconda curva che ha portato al ritiro immediato di Andrea Dovizioso. E' stata infatti una sua chiusura d'anteriore ad indurre all'errore Johann Zarco, che cadendo ha travolto il forlivese, ma Danilo ha spiegato che si è ritrovato davanti Pol Espargaro che ha frenato e non ha potuto fare nulla per evitare un leggero contatto.

"Ho fatto una bella staccata alla curva 1 e alla 2 ero dietro a Pol Espargaro, che ha rallentato improvvisamente. Io non ho avuto nemmeno il tempo di frenare, ho urtato la sua gomma posteriore e sono quasi caduto. Evidentemente, Johann dietro si è spaventato ed ha pinzato forte".

"Quella è una curva su cui siamo stati in difficoltà tutto il weekend per via delle temperature, perché è la prima a sinistra dopo tre curve a destra ed il rettilineo, quindi abbiamo visto tante cadute in quel punto. Mi dispiace che Johann abbia fatto cadere anche Dovi, ma è stato Pol a frenare davanti a me, quindi non penso di avere nessuna colpa" ha concluso.

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
1/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
2/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
3/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
4/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
5/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
6/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
7/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
13/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
14/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
15/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
16/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
17/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
18/18

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Bagnaia: "C'è molto da imparare da questo weekend"
Articolo precedente

Bagnaia: "C'è molto da imparare da questo weekend"

Prossimo Articolo

Report MotoGP: l'occasione sprecata di Rossi?

Report MotoGP: l'occasione sprecata di Rossi?
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021