Petrucci: "Primo tempo? Spero di farlo anche quando conterà"

Per la seconda volta in quattro giorni di test l'italiano della Ducati Pramac è stato il più rapido e sembra potersi candidare al ruolo rivelazione per la stagione 2016 della MotoGP.

Danilo Petrucci non sbaglia un colpo e dopo aver sfruttato le migliori condizioni nel secondo giorno dei test di Sepang (primo tempo di giornata, secondo in assoluto in Malesia) si è ripetuto a Phillip Island regalando a Octo Pramac Yakhnich la seconda grande soddisfazione di questa brillante pre-season. Notizie estremamente positive anche da Scott Redding che ha lavorato intensamente fin dal mattino riuscendo a completare 41 giri (più di chiunque altro) chiudendo con il quarto tempo il primo giorno di test nella terra dei canguri.

In una giornata caratterizzata dal maltempo con la pioggia che si è continuamente alternata al sole senza dare punti di riferimento ai team, Petrux è stato bravo a sfruttare la finestra pomeridiana in cui il circuito si è asciugato consentendo ai piloti di girare con le gomme slick. Al termine del suo secondo run il pilota di Terni ha fatto registrare un giro veloce estremamente interessante (1'31"764) risultando l'unico pilota nel primo giorno di test a scendere sotto il muro dell'1'32'' a oltre sette decimi dalla seconda posizione.

"Sono contento di essere competitivo. Siamo molto fiduciosi ed è bello iniziare con il piede giusto, con queste buone sensazioni. Sono molto felice per come siamo partiti in questa stagione. Il primo tempo? Spero di poterlo fare anche quando conterà qualcosa ma è sempre bello chiudere al primo posto. Oggi è stata una giornata difficile a causa del meteo. Al mattino avremmo potuto anche girare sul bagnato ma le condizioni non erano il massimo. Abbiamo fatto pochi giri ma sono comunque soddisfatto perchè abbiamo prodotto un po' di dati. In sostanza abbiamo guadagnato due run per capire in che direzione andare con la moto. Sono cambiate tante cose rispetto allo scorso anno. C'è molto lavoro da fare e arrivare davanti ti da una carica in più" ha detto "Petrux" ha fine giornata.

Dopo aver provato a lungo con la gomma rain per far crescere il feeling con la sua Ducati Desmosedici GP anche in condizioni di bagnato, Scott Redding è apparso subito a suo agio anche nel pomeriggio quando ha girato a buon ritmo con la slick chiudendo il primo giorno di test in quarta posizione con il tempo di 1'32"864.

"Ho fatto 41 giri ma non sono stati tutti così utili. E' stato un buon allenamento nella pioggia e abbiamo fatto qualche giro sull'asciutto. Alla fine abbiamo fatto due cose che volevamo fare anche se mi sarebbe piaciuto poter avere più continuità invece che entrare ed uscire continuamente dal box a causa del meteo. Il tempo sul giro è ok anche perchè stiamo ancora lavorando sulla moto e le condizioni trovate oggi non erano esattamente le migliori. Le gomme rain? Ho avuto un buon feeling. L'unico problema per me è stato l'acqua-planning in quanto in qualche occasione ho perso aderenza con la posteriore. Ma devo dire che le sensazioni sono comunque buone anche sul comportamento delle nuove gomme" ha aggiunto il britannico.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento Phillip Island, test di febbraio
Sub-evento Mercoledì
Circuito Phillip Island Grand Prix Circuit
Piloti Danilo Petrucci
Team Pramac Racing
Articolo di tipo Test