Petrucci: "Ora siamo certi, mi serve un setting molto diverso"

Danilo ha provato ad utilizzare un set-up simile a quello degli altri piloti della KTM, ma l'ultimo tempo odierno è la conferma del fatto che deve trovare una strada d'assetto diversa per adattare la RC16 al suo fisico decisamente più ingobrante rispetto a quello dei compagni.

Petrucci: "Ora siamo certi, mi serve un setting molto diverso"

Danilo Petrucci confidava davvero tanto in Le Mans per iniziare a trovare la competitività in sella alla KTM del Team Tech3, ma il weekend del GP di Francia è iniziato decisamente male. Anche su una pista su cui è stato l'unico a salire sempre sul podio negli ultimi tre anni, con tanto di vittoria nel 2020, il feeling con la RC16 non è sbocciato.

Anzi, le cose sono andate anche peggio che nelle uscite precedenti, perché il pilota di Terni si è ritrovato addirittura ultimo, con un ritardo di 2"2. Oggi infatti ha provato ad utilizzare un setting più simile a quello dei suoi compagni di marchio, ma almeno ha avuto la conferma che per avere una svolta, dovrà trovare un assetto adatto al suo fisico più ingombrante.

"E' stata una giornata davvero difficile. Ho provato ad usare una moto simile a quella degli altri piloti KTM, ma con la mia stazza ed il mio peso non è possibile, specialmente su una pista come questa, dove hai bisogno di frenare davvero forte, quindi dovremo tornare indietro a quello che abbiamo provato all'inizio dell'anno. Purtroppo abbiamo perso una giornata", ha detto un "Petrux" sconsolato.

 

Le gare ora iniziano a passare e la tanto attesa svolta tarda ad arrivare. Questo può diventare un problema a lungo termine, visto che al momento Danilo dispone di un contratto che scade al termine del 2021, anche se per il momento questa prospettiva sembra preoccuparlo meno dei problemi che ha in pista.

"Io guardo la situazione gara per gara, ma qui mi aspettavo di essere più competitivo dall'inizio. Fin da stamattina ho fatto veramente fatica, anche se è stato un turno che non è contato molto. Pomeriggio, con le gomme da asciutto, sentivo la moto troppo carica sull'anteriore in frenata e troppo carica sul posteriore in accelerazione. Quindi è molto instabile in uscita di curva e faccio fatica a fermarla in staccata. Non mi aspettavo di fare così tanta fatica, ma soprattutto di avere queste sensazioni", ha spiegato.

"Almeno abbiamo avuto la conferma che mi serve qualcosa di molto diverso rispetto agli altri e che devo costruirmelo, ripartendo un po' da capo, perché nelle ultime gare abbiamo preso qualche punto, ma non siamo stati particolarmente veloci. Devo adattarmi alla moto, ma è anche la moto che mi deve venire un po' incontro. Prima proviamo ad andare forte, con buon set-up, e poi vediamo. Sicuramente non mi piace guidare la moto così, perché non è questo il nostro potenziale", ha aggiunto.

Leggi anche:

Questi esperimenti di setting erano già cominciati nella gara scorsa a Jerez, ma sul tracciato francese hanno avuto un esito disastroso, convincendolo che la strada da provare a riprendere è quella che aveva intrapreso in Qatar.

"In Qatar eravamo andati alla scoperta di un set-up che potesse funzionare e poi siamo andati più vicini a dei setting simili a quelli degli altri per provare a far curvare meglio la moto. Oggi non abbiamo provato niente di nuovo, la moto era simile a quella di Jerez. Ma per Le Mans ci vuole qualcosa di diverso, perché qui si frena forte e ci vuole tanta stabilità. Per me comunque ci vuole qualcosa di diverso anche da quello che abbiamo provato a Jerez, perché non siamo andati forte là. Ma qui proprio non ha funzionato per niente. Anzi", ha concluso.

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, KTM Tech3
Danilo Petrucci, KTM Tech3
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Le Mans, Libere 2: Zarco precede le Yamaha
Articolo precedente

MotoGP, Le Mans, Libere 2: Zarco precede le Yamaha

Prossimo Articolo

Marini: “Difficile sapere che ruolo avrà Valentino nel suo team”

Marini: “Difficile sapere che ruolo avrà Valentino nel suo team”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021